Il Drogometro in dotazione alle Forze dell’Ordine

Fino ad oggi se le Forze dell’Ordine avevano il sospetto che un guidatore potesse aver fatto uso di sostanze stupefacenti potevano soltanto portare il soggetto in Ospedale per le dovute analisi ma da oggi hanno un nuovo strumento a disposizione: il Drogometro. Si tratta di un apparecchio in grado, attraverso un tampone salivare, di rilevare in 8 minuti la presenza sulla saliva di sostanze stupefacenti come la cocaina, i cannabinoidi, l’eroina, gli oppiacei, le amfetamine. Il responso discrimina semplicemente se c’è o no la presenza di una sostanza e in caso di positività gli agenti preleveranno altri due campioni che Continua a leggere...

Partnership tra AXA e Uber per i suoi collaboratori

Un importante accordo è stato firmato tra la Californiana Uber e la Compagnia di Assicurazioni francese AXA al fine di dare copertura ai principali rischi di carattere personale cui un autista può andare incontro. Axa copre attraverso questo accordo con Uber i costi relativi a cure necessarie in seguito ad infortunio del guidatore, indennità per impossibilità ad operare in seguito sempre ad infortunio e infine, il risarcimento agli aventi diritto nel malaugurato caso di morte. L’Assicurazione fornita da AXA è attiva per i lavoratori autonomi di Uber operanti in Francia e i costi della polizza restano totalmente a carico di Continua a leggere...

Assicurazione per la barca

Certo che non tutti si possono permettere di possedere una barca e non parliamo della barchetta a remi ma di una barca a vela, una di quelle che ammiriamo nei porticcioli turistici quando andiamo in vacanza o vediamo quasi volare sull’acqua solcando le onde e su cui sogniamo di essere. In tanti comunque la possiedono e sanno molto bene i rischi che comporta il navigare. In ogni caso le barche anche quelle a vela, possiedono un motore che usano in caso di bonaccia, se l’assenza di vento rende impossibile muoversi. I rischi sono molteplici e di diverso tipo, dai rischi … Continua a leggere...

Il risarcimento a polizza scaduta

Si nota ancora, tra gli assicurati, una certa disinformazione rispetto alla vigenza della copertura assicurativa dopo la scadenza della polizza RC, molti non sanno con precisione quale sia il diritto. Questo è molto più diffuso di quanto si pensi, tanto che molte assicurazioni danno l’interpretazione che l’assicurato ha tempo 15 giorni per rinnovare l’assicurazione ma solo come periodo di tolleranza prima di essere messo in mora, quindi secondo tale interpretazione la tolleranza avrebbe soltanto un aspetto economico e non normativo. Su questo aspetto si arriva anche in Tribunale e talvolta fino al terzo grado di giudizio, innanzi alla Corte di Continua a leggere...

La terra trema ancora in Centro Italia: servono le assicurazioni

Ancora forti scosse in centro Italia, 4,2 con epicentro a Campotosto, in Provincia de L’Aquila, per fortuna senza danni a persone e cose ma il fatto che la terra continui a tremare riporta in primo piano il tema della ricostruzione che, di fatto, ancora non è iniziata in quelle zone. Siamo ancora alle prese con l’emergenza, in verità, dal momento che poche casette sono state consegnate ai terremotati a quasi un anno di distanza dal forte primo sisma che ha seminato morte, terrore, disperazione. La burocrazia, la carenza di fondi da parte dello Stato, ritardi incomprensibili che lasciano ancora nei … Continua a leggere...

Conclusa l’operazione Mercurio Eye Insurance

Sulle strade italiane si è conclusa l’8 luglio l’operazione “Mercurio Eye Insurance” e ora si fa il consuntivo di tale operazione che ha visto 4 mila pattuglie della Polizia di Stato, 8 mila agenti, impegnati nel contrasto all’evasione assicurativa. Tale operazione è stata condotta in collaborazione con Ania e con il nuovo sistema Mercurio che consente alle pattuglie di riconoscere in tempo reale un veicolo senza assicurazione con il rilievo della targa, grazie al collegamento son la banca dati di Ania. Gli Agenti di Polizia avevano anche a disposizione il numero verde di Ania per accertamenti in caso di insicurezza, … Continua a leggere...

Inasprimento delle sanzioni per uso cellulari alla guida

L’85% degli incidenti stradali hanno alla base un comportamento scorretto alla guida e molti di questi sono relativi all’uso del cellulare mentre si è al volante. E’ una pessima abitudine ovunque ma in Italia è almeno il 50% più diffusa che negli altri Paesi. Sembra sia proprio irresistibile la tentazione di chattare, mandare SMS, parlare al cellulare mentre si guida con gravi rischi. Una distrazione di pochi secondi per leggere o scrivere un messaggio equivale a guidare per diverse decine di metri a occhi chiusi: chi lo farebbe? Eppure lo si fa, di fatto.

Le sanzioni finora messe in atto … Continua a leggere...

Assicurazioni malattia in incremento ma cosa conviene?

Le statistiche indicano un progresso nelle polizze assicurative relative al rischio malattia ma spesso le polizze sottoscritte, in realtà, hanno un’utilità relativa. La prima domanda da porsi è su cosa vogliamo essere tutelati. Se si ha bisogno di un esame conosciamo bene i tempi biblici per ottenere una visita o una banale ecografia, in barba alla prevenzione e alle diagnosi precoci ma se il medico ha un sospetto fondato e ritiene che il protrarsi dei tempi potrebbe essere dannoso per la salute del paziente o addirittura pericoloso, apporrà l’urgenza sulla prestazione e questa sarà erogata in tempi brevi. Analogamente se … Continua a leggere...

Cala l’evasione assicurativa ma solo per le auto

Gli ultimi dati relativi all’evasione assicurativa, cioè alla circolazione dei veicoli senza assicurazione è in crescita se si guarda il totale dei veicoli circolanti, con un incremento del 13% secondo uno studio condotto da Quattroruote ma il dato positivo è che disgregando i dati, si nota che solo per le auto esiste una diminuzione del fenomeno. Le auto senza assicurazione sarebbero passate da un precedente dato di 3,4 milioni a 2,9 milioni di veicoli circolanti. Certamente su questo ha pesato la de materializzazione del tagliando assicurativo. Se prima il timore di sanzioni era solo a fronte di un controllo casuale … Continua a leggere...

Assicurazione professionale Geometri troppo cara?

Ormai quasi tutte le categorie professionali sono sottoposte all’obbligo di copertura assicurativa per la responsabilità civile derivante dall’esercizio della professione. Tra pochi mesi, a ottobre diventerà affettiva anche l’assicurazione per gli Avvocati, presupposto fondamentale per l’esercizio, senza la quale non sarà più possibile l’iscrizione all’albo e la conseguente pratica della Professione. Anche per i Geometri vige l’obbligo dell’assicurazione di Responsabilità Civile, a tutela del patrimonio personale del Geometra e a garanzia di eventuali danneggiati. Tale obbligo è vigente già da quattro anni e praticamente tutti i Geometri ne sono a conoscenza, il 98% ma nonostante questo si registra ancora il … Continua a leggere...