Groupama presenta My Protection con uno spot

Uno spot di Groupama Assicurazioni serve per promuovere la polizza personalizzata My Protection, un’innovativa formula per personalizzare la propria copertura assicurativa. Nello spot che andrà in onda in radio, in affissioni dinamiche e statiche e in video web per 4 settimane con la domanda “ti tufferesti da un trampolino di 10 metri?” la compagnia assicurativa intende dimostrare che la risposta delle persone di fronte ad un medesimo rischio è diversa, quindi deve necessariamente essere diversa, personalizzata la proposta assicurativa delle Compagnie, per mettere al centro il cliente e le sue esigenze, superando la logica dei pacchetti assicurativi preconfezionati.

Lo spot … Continua a leggere...

All’orizzonte la detrazione per le assicurazioni contro le calamità

Anche i recenti terremoti del Centro Italia ma non solo, pure le frane, le alluvioni come quella drammatica di Livorno, per citarne una per tutte, hanno insegnato qualcosa agli italiani, credo: la macchina dei soccorsi funziona, a parte qualche inceppo comprensibile, Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza, tutti i corpi delle forze armate e di sicurezza, volontari compresi fanno un lavoro eccezionale, un grande plauso e ringraziamenti a tutti. Il tragico, se di più può essere, arriva dopo: Sta tornando la neve nelle zone terremotate del Centro Italia e ancora troppe persone non hanno un tetto sulla testa, nonostante il … Continua a leggere...

Al via i prestiti per l’APE

Manca solo la firma del Garante dei dati personali per il via libera all’accordo raggiunto per la convenzione con ANIA e ABI a riguardo del prestito ponte che consente l’accesso all’APE, l’anticipo pensionistico per i lavoratori che hanno raggiunto almeno i 63 anni di età e 36 anni di contributi, salvo casi particolari. Presto il testo sarà disponibile per l’INPS che forse entro la fine di novembre dovrebbe inviare a tutte le sedi territoriali le istruzioni operative, con l’obiettivo finale di far finalmente partire la certificazione delle domande di accesso entro dicembre. La convenzione su cui si è raggiunto l’accordo … Continua a leggere...

L’assicurazione si calcola su come guidi

In Giappone partirà presto, con l’inizio del 2018, un nuovo concetto di polizza che supera il Bonus Malus classico: le auto sono sempre più connesse e tecnologicamente avanzate. Grazie ad un accordo tra la Toyota e il gruppo assicurativo Aioi Nissay Dowa Insurance, i sistemi di bordo dell’auto trasmetteranno all’assicurazione i dati relativi alla guida su strada in tempo reale registrati dalla telematica a bordo delle vetture Toyota e sulla base di questo verrà calcolata mensilmente l’entità del premio, consentendo la riduzione del costo a favore dei guidatori maggiormente virtuosi. Le differenze più significative rispetto alla formula Bonus Malus consistono … Continua a leggere...

Cosa accade se si è vittima della strada?

Sebbene sia prescritta la copertura assicurativa per i veicoli targati circolanti, purtroppo spesso questo obbligo non è rispettato; in caso di incidente con un’auto non assicurata o peggio, con un’auto rubata o una persona che si da alla fuga dopo l’incidente, su chi ci si può rivalere? In questi casi in cui si verifichino danni senza la possibilità di rivalsa della vittima, è operativo dal 1971 il Fondo di Garanzia Vittime della Strada. Il fondo è costituito ed alimentato attraverso il prelievo del 2,5% del premio incassato di tutte le assicurazioni stradali. Il fondo interviene in tutti i casi in … Continua a leggere...

Arriva l’obbligo di catene a bordo o pneumatici da neve

Attenzione a tutti gli automobilisti: a partire dal 15 di novembre e fino al 15 di aprile del prossimo anno la normativa, nella fattispecie l’art 6 del Codice della Strada, prescrive l’obbligo per tutti gli automobilisti di avere a bordo dell’auto le catene da neve oppure di montare gli pneumatici da neve. In caso di violazione fioccano multe in caso di controllo: nei centri urbani la multa parte da 41 Euro mentre in caso di circolazione su strade extraurbane non nel rispetto delle norme la multa base sale a 84 Euro. É necessario, quindi, per chi non avesse già provveduto, … Continua a leggere...

Preoccupante aumento di incidenti mortali su due ruote

La Polizia Stradale ha approfittato dell’EICMA, dove era presente quest’anno , per sensibilizzare rispetto al rischio di gravi danni, fino alla perdita della vita, che gli utenti delle due ruote corrono quotidianamente sulle strade del nostro Paese. In questa occasione la Polizia ha anche diffuso i dati relativi agli incidenti, dati ampiamente preoccupanti: ciclisti e motociclisti rappresentano un indice di mortalità sulle strade doppio rispetto a quelli in auto, il 50% del totale dei morti in incidenti ma a fronte del 70% del totale dei veicoli circolanti rappresentato dalle auto. Il dato maggiormente negativo è quello dei ciclisti vittime di … Continua a leggere...

Salute e Assicurazioni

Gli italiani sono in buona salute? A giudicare dalle statistiche non si direbbe, dal momento che il 17,4% soffre di ipertensione, il 5,3% di diabete, il 3,9% di malattie cardiache. Questi numeri derivano da statistiche Istat e portano alla conclusione che solo considerando questi tre fattori oltre un italiano su quattro ha dei problemi ma la percentuale sale ulteriormente considerando anche altre patologie, che porta il totale a quasi un italiano su tre non in buona salute. Le lunghe liste d’attesa, i ticket e super ticket portano sempre più nostri connazionali a rivolgersi a strutture private per le diagnosi, gli … Continua a leggere...

Sanzioni Ivass in crescita

Dai dati di settembre 2017 risultano essere pari a 915.270 Euro le sanzioni elevate da Ivass verso assicurazioni e intermediari, un totale di 125 sanzioni per un valore medio di ciascuna di 5.829 Euro. In cima alla classifica si trova Aviva Italia assicurazioni con una collezione di ben 101.758, 33 Euro di sanzioni, a cui seguono UnipolSai e UCI ma la sanzione singola più pesante risulta essere a AXA Assicurazioni per un importo di ben 60.000 Euro a causa del mancato rispetto, in occasione di un sinistro stradale, dei termini di tempo per l’offerta risarcitoria al danneggiato ovvero per la … Continua a leggere...

Multimedialità delle assicurazioni

Non c’è dubbio che le assicurazioni online siano in costante crescita, gli utenti hanno capito che il beneficio è reciproco, delle assicurazioni che risparmiano notevolmente sul versante dei costi aumentando la redditività e che la ricaduta della riduzione dei costi va anche a vantaggio dei clienti attraverso una riduzione dei premi assicurativi. Peraltro l’ampio sviluppo del Web ha enormemente semplificato anche le procedure in caso di sinistro, allineandosi di fatto con le assicurazioni territoriali. Ad ulteriore supporto c’è la comodità do avere tutte le informazioni possibili di ogni genere tranquillamente ovunque ci si trovi attraverso lo Smartphone o il tablet, … Continua a leggere...