Assicurazione scooter 50: costi e risparmio

Assicurare uno scooter 50 di cilindrata può essere davvero costoso, di seguito alcuni consigli per risparmiare sull’assicurazione per lo scooter 50, pur avendo una polizza costruita sulle proprie esigenze e sul proprio stile di guida. Come tutte le assicurazioni per la responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, anche la polizza di assicurazione per uno scooter 50 ha delle variazioni di prezzo dovute all’età del conducente, alla classe di rischio di appartenenza, al sesso dell’intestatario e in relazione alla provincia di residenza.

Oltre questi fattori, variazioni di prezzo dell’assicurazione dipendono sia dalla compagnia sia dalle garanzie che si “acquistano”, però chi intende acquistare un ciclomotore deve preventivare un costo medio di assicurazione annua di 200 euro.

Personalizzare la polizza di assicurazione scooter

Per risparmiare è importante stipulare una polizza che sia il più possibile personalizzata ovvero basata sulle esigenze e sullo stile di guida e di vita del conducente, di seguito alcune possibilità che permettono di costruire la propria polizza contemperando risparmio economico e una copertura assicurativa capace di coprire i rischi più probabili. Prima cosa da considerare quando si vuole assicurare uno scooter 50 è se stipulare una polizza per il solo conducente oppure una polizza per due. Deve essere sottolineato che per poter avere un passeggero è necessario che il conducente abbia compiuto 18 anni e in questo caso il costo della polizza aumenta di circa l’8%, inoltre, il motoveicolo deve avere una specifica targa per due. La polizza scooter può essere stipulata sia con il semplice “bonus malus” quindi di anno in anno, se non si causano sinistri, l’ammontare del premio da versare diminuisce, oppure si può stipulare una polizza con franchigia, in questo caso il premio da versare è minore ma in caso di sinistro una parte del danno provocato deve essere risarcito direttamente dal conducente. In relazione alle clausole di franchigia si deve ricordare che ogni compagnia può prevedere diverse modalità di applicazione, in genere resta un modo per risparmiare.

Sospensione dell’assicurazione

Un altro modo per usufruire di un premio più basso è la sospensione dell’assicurazione per determinati periodo di tempo. Solitamente il ciclomotore non viene utilizzato tutto l’anno ma soprattutto in determinate stagioni (primavera ed estate), dover pagare il premio assicurativo per 12 mesi quindi costituisce un deterrente all’acquisto del ciclomotore, per far fronte a questo svantaggio molte compagnie di assicurazione offrono polizze che possono essere sospese e che quindi hanno validità solo per i periodi dell’anno scelti dall’assicurato, di conseguenza durante la sospensione non vi è copertura assicurativa e quindi non si può circolare. Unico svantaggio è la necessità di comunicare con anticipo la data in cui si vuole riattivare o sospendere la polizza, la maggior parte delle compagnie prevedono che tale termine sia di 30 giorni.

Preventivo polizza scooter online

Anche la clausola che protegge il conducente in caso di danni fisici è di tipo accessorio e in questo caso alcune compagnie prevedono la possibilità di ottenere un notevole risparmio decidendo di indossare abbigliamento specifico in grado di attutire eventuali colpi e limitare i danni in caso di incidente in moto. Queste sono le varie possibilità di risparmio che devono essere calibrate in base alle proprie abitudini di guida, una volta stabilito quali rischi è opportuno coprire, si può scegliere la compagnia che offre il maggior risparmio. Un modo comodo e veloce per ottenere queste informazioni è il preventivo on line. Lo stesso si può fare sia utilizzando i comparatori, ovvero siti specifici che confrontano i preventivi di diverse compagnie operanti sia on line sia in modo tradizionale, oppure si può navigare sui singoli siti delle diverse compagnie per ottenere i singoli preventivi. Il servizio è offerto anche dal governo, in particolare si può accedere al servizio dei preventivi on line sul sito www.sviluppoeconomico.gov.it . E’ bene ricordare che i preventivi on line hanno una validità di 60 giorni, questo significa che la compagnia è obbligata a mantenere fermo il prezzo per due mesi.

Assicurazioni: le zone d’Italia dove sono più economiche

Quali sono le città in Italia dove le assicurazioni costano meno? Quali le zone e le regioni con le assicurazioni più economiche? La situazione a livello nazionale è piuttosto variegata con enormi differenze a secondo della provincia che si prende in considerazione. Infatti, ci sono zone dove assicurare un’auto oppure una moto o scooter è molto costoso ed altre zone in cui i costi, grosso modo, si avvicinano a quelli della media dei valori europei e quindi molto più convenienti. Queste discriminazioni territoriali sono dovute a diversi fattori tra cui quelli più importanti sono la tassazione locale e la statistica relativa agli incidenti accaduti nella zona di riferimento.

Infatti, le compagnie assicuratrici in alcune province, soprattutto quelle del Sud, sono costrette a praticare prezzi più alti per via del gran numero di sinistri o presunti tali che si verificano ogni anno. Tra l’altro è ormai appurato che molti casi, nascondono vere e proprie truffe ai danni delle agenzie che poi si ripercuotono sugli automobilisti onesti che si vedono aumentare il proprio premio annuale. Vediamo quali sono le cosiddette isole felici ed ossia le province nelle quali i costi sono più economici. Secondo una recente ricerca la provincia in cui i premi assicurativi per l’rc auto sono più bassi è quella di Aosta. Ad Aosta l’assicurazione costa il 39% in meno rispetto alla media nazionale.

La differenza è ancora più marcata se il dato viene messo in relazione con quello delle province in cui si paga di più come ad esempio quella di Napoli. In pratica una ipotetica polizza rc auto dal costo medio nazionale di 1000 euro a Napoli costa 1540 euro circa mentre ad Aosta circa 610 euro. Una dato davvero sconcertante. La seconda provincia che risulta essere più economica è quella di Novara in Piemonte dove la stessa polizza presa in considerazione costa circa 620 euro, praticamente lo stesso valore di Aosta. Altra isola felice è la provincia di Verbania – Cussio – Ossola sempre in Piemonte e dove il premio assicurativo è di 630 euro. In questa speciale graduatoria ai piedi del podio troviamo quella di Udine in Friuli Venezia Giulia per un costo che oscilla intorno alle 635 euro in media.

A seguire ci sono le provincie di Pordenone sempre in Friuli Venezia Giulia con un dato pressoché identico a quello di Udine con 636 euro, quindi la provincia di Biella in Piemonte con 638 euro, quella di Oristano (la prima del Sud Italia) in Sardegna con 650 euro, quella di Vicenza in Veneto con 660 euro e quindi Gorizia in Friuli Venezia Giulia con 670 euro. Dunque appare evidente come il Nord Italia sia senza dubbio più economico sotto questo punto di vista ed in particolar modo le regioni della Valle D’Aosta e del Piemonte seguite a ruota dal Friuli Venezia Giulia.

Se facciamo un discorso specifico per il Sud escludendo la Sardegna, la provincia più economica è quella di Campobasso in Molise dove l’ipotetica polizza da 1000 euro corrispondente alla media nazionale, si abbassa a 700 euro per un costo tutto sommato accettabile. Altra provincia virtuosa è quella di Isernia quindi sempre in Molise, con un costo di 710 euro e un trend che però sembra essere in discesa. Infine, nel Centro Italia la provincia più economica è quella di Viterbo in Lazio con 740 euro l’anno.

Guadagna una rendita con Idea Valore Capitale di Deutsche Bank

Idea Valore capitale di Deutsche Bank è una polizza vita che, tramite versamento unico, ti consentirà di avere, quando vorrai, una rendita certa rivalutata annualmente.

Caratteristiche di Idea Valore Capitale di Deutsche Bank

Con Idea Valore Capitale il tuo denaro confluirà nella gestione separata Fondo Zed 2000, gestione che ogni anno ti offre un rendimento minimo garantito pari al 2% ( al lordo delle imposte e dei costi amministrativi) e che consolida nel tempo i risultati ottenuti annualmente.

Il rendimento del fondo viene calcolato su base mensile, e al termine del contratto potrai scegliere tra una rendita vitalizia e un capitale rivalutabile.

Il premio minimo della polizza è di 2,500 euro, Idea Valore capitale di Deutsche Bank può essere stipulata dai diciotto ai novant’anni.

A chi si rivolge la polizza ?

Idea Valore Capitale è indicata per chi non ama rischiare, una polizza rivolta ai piccoli e medi imprenditori e lavoratori autonomi.

La sottoscrizione della polizza avviene direttamente in banca ed il versamento dei premi con addebito automatico sul conto corrente.

Rendimento minimo garantito e altri Vantaggi

– Tasso d’interesse minimo del 2% ( al lordo di costi amministrativi ed imposte) valido per l’intera durata del contratto.

– Rendimento consolidato annualmente, la rendita cresce progressivamente e non è soggetta a diminuizione.

– Trasparenza, aggiornamenti annuali sul valore aggiunto dei tuoi investimenti

Il rinnovo della polizza con o senza tacito accordo

Esistono due diverse modalità di rinnovo della polizza assicurativa che si differenziano per la presenza o meno di una clausola di rinnovo tacito.
Si parla di rinnovo della polizza con tacito accordo quando il contratto prevede il rinnovo in automatico alla sua scadenza. Vale pertanto la regola del silenzio assenso. Generalmente le compagnie assicurative inviano circa 30 giorni prima della scadenza dell’assicurazione un documento riepilogativo contentente l’attestato di rischio, gli eventuali incidenti avuti nel corso dell’anno e il premio da pagare.

Qualora si voglia evitare che la polizza si rinnovi automaticamente sarà necessario intervenire prima della scadenza della propria assicurazione, circa 15 giorni prima. Se invece si vuole rinnovarla non sarà necessario fare niente se non pagare l’ammontare del premio indicato nella documentazione inviata.
Nel caso in cui non sia presente la clausola di tacito accordo, come spesso accade nel caso di contratti stipulati con compagnie online, è necessario intervenire in prima persona per il rinnovo della polizza.
Si dovranno, pertanto, seguire le procedure e compilare tutti i documenti previsti dalla compagnia assicurativa. Questa tipologia di rinnovo della polizza presenta il vantaggio di avere la possibilità di decidere di non rinnovare il contratto anche l’ultimo giorno prima della scadenza. Tuttavia, presenta anche il rischio di rimanere scoperti dalla copertura assicurativa in caso di dimenticanza.

Assicurazione auto: RC auto e le altre tipologie di assicurazione

Esistono diverse tipologie di assicurazione auto che offrono tutela su diversi aspetti e problematiche che potrai incontrare nella tua vita da “pilota”.

In primis, bisogna distinguere tra polizze obbligatorie e facoltative. La legge italiana prevede l’obbligatorietà dell’assicurazione RC Auto, ovvero l’assicurazione di responsabilità civile senza la quale è illegale circolare con un veicolo a motore, pertanto non solo automobili, ma anche motocicli, camion ect.

La polizza stipulata tra la compagnia che la fornisce e l’assicurato protegge quest ultimo dai danni causati a terze parti in caso di incidente, provvedendo al risarcimento della terza parte danneggiata. A fronte del pagamento della rca, il cosiddetto premio, da parte dell’assicurato, la compagnia si assume le conseguenze economiche derivanti dalla responsabilità civile del medesimo in caso d’incidente. Non stipulare questa tipologia di assicurazione auto è estremamente rischioso: non solo si rischiano sanzioni e il ritiro del proprio veicolo, ma in caso di incidente si dovranno risarcire tutti i danni, particolarmente elevati nel caso in cui si siano causate lesioni fisiche.

Oltre a questa tipologia di assicurazione, esistono altre polizze non obbligatorie, le cosiddette garanzie accessorie. Tra queste le più famose sono l’assicurazione Kasko e la polizza furto e incendio.

La polizza Furto e incendio copre i danni derivanti da un tentativo di furto, da un furto o dalla distruzione del veicolo. L’assicurazione Kasko, invece, tutela dai danni effettuati al proprio veicolo non causati da terzi.

Che cos’è l’attestato di rischio di un’assicurazione per auto

Quando si stipula o si rinnova un’assicurazione per auto si sente spesso parlare di attestato di rischio e tabella sinistri.
Dunque che cos’è l’attestato di rischio? A cosa serve?
L’attestato di rischio è un documento che deve essere necessariamente incluso in una polizza assicurativa; si tratta di un documento che presenta il numero di sinistri (divisi in sinistri con responsabilità principale e sinistri con responsabilità paritaria) denunciati nel corso degli ultimi cinque anni da chi abbia sottoscritto un’assicurazione RC auto.
E’ la compagnia assicurativa che si occupa di rilasciare questo documento e di farlo avere al contraente.
L’attestato di rischio inviatovi dalla vostra compagnia assicurativa deve contenere obbligatoriamente le seguenti informazioni:

  • Il vostro nome (nome del contraente)
  • Il nome della compagnia (nome impresa assicuratrice)
  • Il numero con cui è identificata la polizza stipulata
  • La formula tariffaria scelta
  • La data di scadenza della polizza stipulata dal contraente
  • La firma dell’assicuratore per conto della compagnia

L’attestato di rischio ha validità per cinque anni (come stabilito dal decreto legislativo Bersani del 2007). Questo significa che il veicolo mantiene la stessa tabella dei sinistri per cinque anni e la stessa classe di merito acquisita. Scaduti i cinque anni di validità, il contraente della polizza viene assegnato alla classe di merito di ingresso stabilita dalla compagnia assicurativa scelta.

Il contrassegno di assicurazione per la tua auto

La legge italiana prevede l’obbligo dell’assicurazione della responsabilità civile (RCA).
Si tratta di un contratto, la polizza, stipulato con una compagnia assicurativa che tutela dai danni causati a terzi dal veicolo assicurato.

Il contrassegno di assicurazione, detto anche tagliando, è il documento che certifica che l’auto è assicurata per la responsabilità civile. Si tratta di un documento di dimensioni 80 mm x 76 mm e con un peso prestabilito che contiene la targa della macchina, i dati del proprietario del veicolo e gli estremi della polizza.

E’ obbligatorio esporre il contrassegno di assicurazione sul vetro anteriore o sul parabrezza dell’auto in modo tale che sia ben visibile e leggibile. La mancata esposizione del tagliando comporta una sanzione pecuniaria e nel caso di smarrimento del contrassegno è necessario effettuarne la denuncia presso i carabinieri in modo tale da ottenerne un duplicato dalla compagnia assicurativa.

Il meccanismo del bonus-malus nelle assicurazioni

Cos’è il sistema bonus malus?
Il bonus malus è un meccanismo che sfrutta dei parametri sul contraente della polizza assicurativa e sul veicolo assicurato per stabilire eventuali diminuzioni (i bonus) o maggiorazioni (i malus) del costo di un’assicurazione al momento del rinnovo.
La formula del bonus malus prevede per legge quindi la cosiddette classi di merito che sono in tutto diciotto e che appunto collocano il contraente della polizza in una fascia che determina poi i costi assicurativi. Ogni compagnia assicurativa può presentare poi delle particolari classi di merito e variazioni nel sistema bonus malus (che comunque viene poi sempre equiparato alle classi stabilite per legge).
I fattori alla base del sistema bonus-malus sono i seguenti:

  • Area geografica (in cui circola il veicolo)
  • Età del contraente della polizza di assicurazione
  • Tipo di veicolo assicurato
  • Numero e frequenza dei sinistri (incidenti)
  • Entità dei sinistri

Ogni volta che c’è il rinnovo dell’assicurazione quindi, si valutano questi parametri e se il contraente non ha avuto incidenti avrà diritto ad un bonus (sconto sul premio assicurativo) e ad un miglioramento della classe di merito. In caso contrario, ovviamente, scatta invece un rincaro del premio dovuto al malus, in caso di eventuali sinistri.

Assicurazione Autometrica di AXA

Autometrica di AXA è la polizza auto innovativa e conveniente in grado di far pagare al cliente soltanto i chilometri che ha realmente percorso senza per questo rinunciare ad una protezione completa ed efficace. Grazie alla moderna tecnologia satellitare GPS Autometrica è in grado di elaborare una tariffa personalizzata in base all’uso effettivo della propria auto. Inoltre, con la formula Full Optional, si hanno a disposizione una serie di servizi attivabili in tempo reale direttamente dalla propria auto, che viaggiano sempre con in compagnia del cliente garantendo una sicurezza 24 ore su 24.

Il dispositivo satellitare viene fornito gratuitamente con la polizza (si paga solo il canone di abbonamento ai servizi tecnologici) e viene montato e attivato sull’auto del cliente in poche ore da un centro specializzato autorizzato da AXA: l’apparecchio installato è in comodato gratuito e richiede solo il pagamento all’atto della stipula della Polizza, e di ogni scadenza annua successiva, di € 150,00 (IVA inclusa) per il collegamento alla Centrale Operativa per la formula “FULL OPTIONAL” (presenza della garanzia furto/incendio nel contratto RCA) che dà diritto ad avere, l’Assistenza stradale, la rilevazione della vettura in caso di furto ed al servizio Crash. Nel caso in cui non si volesse la copertura furto/incendio e quindi si optasse esclusivamente alla sola copertura RCA si aderirà alla formula “START” il costo del solo collegamento è di € 125,00 (IVA inclusa).

Autometrica è un progetto assolutamente innovativo perché affianca ad un sistema tariffario personalizzato una serie di servizi di assistenza al cliente e la protezione globale AXA. Il consumo viene calcolato in base ai chilometri realmente percorsi, in funzione del giorno (da lunedì a venerdì e fine settimana) e dell’area (extraurbana, urbana e ad alta densità di traffico). Il premio iniziale varia in base a due parametri: comune di residenza e chilometraggio annuo medio dichiarato dall’utente. In seguito la regolazione dipende dallo storico dell’anno precedente. Nel caso in cui, il chilometraggio effettivo dovesse essere superiore/inferiore a quello dichiarato non verrà applicata nessuna franchigia e il conguaglio/rimborso verrà effettuato a fine anno. Il premio sarà calcolato in base ad una componente fissa, equivalente al 35% del premio, e ad una variabile, corrispondente al 65%, in base alla percorrenza effettiva: non si può prevedere meno di 2.000 chilometri all’anno. Inoltre il GPS, ottimo sistema di antifurto, vi permetterà anche di otterrete un notevole risparmio sulle garanzie incendio e furto.

Assicurazione Moto di Genialloyd

La compagnia assicurativa Genialloydoffre due soluzioni diverse che permettono di assicurare la propria moto: la prima tipologia di soluzione assicurativa proposta permette una copertura annuale, mentre quella temporanea una copertura di 6 mesi; inoltre qualsiasi sia la proposta scelta, il cliente potrà aggiungere una serie di garanzie per combinare il pacchetto assicurativo in base alle proprie esigenze.
La polizza moto annuale permette la sicurezza di una copertura assicurativa attiva tutto l’anno ed è quindi indicata e pensata per i motociclisti che sfruttano al massimo la comodità della moto. L’offerta moto temporanea sfrutta la comodità di una polizza che ha una durata di sei mesi senza tacito rinnovo per coloro che non usano la moto tutto l’anno.

In base alla tipologia di guidatore che ognuno pensa di rispecchiare Genialloyd propone tre offerte pensate per le diverse esperienze di guida ed esigenze, ovvero una tipologia definita guidatore abituale in cui il veicolo assicurato è guidato esclusivamente dal suo proprietario e da un guidatore aggiuntivo da lui designato, nella guida esperta il veicolo è guidato per l’intero anno assicurativo da più persone con età maggiore di 30 anni, mentre nella guida libera il veicolo è guidato da più persone senza alcun limite di età. Per le formule Guidatore Abituale e Guida Esperta, è prevista una rivalsa fino ad un massimo di euro 2.500,00, qualora Genialloyd dovesse pagare un sinistro causato da un guidatore diverso da quelli autorizzati dalle specifiche formule.

Genialloyd propone un’interessante promozione che riguarda la polizza moto, ovvero con la formula famiglia dopo l’acquisto della prima polizza è possibile beneficiare di uno sconto del 5% sui prodotti auto, moto, veicoli commerciali e camper e del 10% sui prodotti “Io e la mia casa” e “Infortuni” nella stipula di ulteriori prodotti offerti da Genialloyd.