Agevolazioni assicurazione per gli invalidi civili

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Secondo quanto riportato dalla legge 104/92, lo Stato italiano prevede numerose agevolazioni assicurative per i guidatori portatori di handicap gravi. Infatti, le ASL locali sono obbligate a contribuire per almeno il 20% alle spese per la modifica della vettura di guida al fine che questa sia idonea per tutti i guidatori con difficoltà motorie permanenti, in possesso della patente di guida di categoria A, B, o C speciali.

 

Cosa fare per ricevere le agevolazioni?

Nel caso in cui si sia portatori di handicap sarà possibile usufruire di una riduzione del costo dell’IVA per l’acquisto di una vettura, a patto che l’invalido consegui la patente di guida A – B – C speciali entro e non oltre 1 anno dall’acquisto dell’automobile. Se così non dovesse essere, sarà obbligato a versare la differenza tra l’ IVA pagata e l’imposta relativa all’aliquota. Fatto ciò, le ASL inoltreranno la domanda dei soggetti invalidi per l’erogazione dei contributi, previsti dalla legge, al Ministero della Sanità, il quale li concederà, solo a seguito di un’ulteriore controllo.

 

Che altri vantaggi sono previsti?


Oltre alla riduzione del costo della vettura ed al contribuito per le spese di modica dell’automobile, al guidatore portatore di handicap saranno concesse altre agevolazione. Il Comune, infatti, dovrà garantire un numero di posti riservati per questa categoria speciale, sia negli spazi pubblici che in quelli privati. Di rimando, però, l’invalido non dovrai mai dimenticare di esporre in maniera ben visibile sul parabrezza, il tagliando che indica il numero di autorizzazione e il numero della legge che la disciplina. Nel caso in cui un portatore di handicap non dovesse trovare il posto riservato oppure lo dovesse trovare occupato da un’automobile priva del suddetto tagliando, sarà tenuto a chiamare le forze dell’ordine che prenderanno i dovuti provvedimenti.

 

Agevolazione RC auto?

Invece, per quanto riguarda il contratto assicurativo RCA, non sono previsti particolari sconti né metodi di valutazioni diversi per i portatori di handicap. Dunque, varranno le stesse regole assicurative dei normodotati. Non ci sono particolare agevolazioni neanche su altri tipi di polizze, come quella furto incendio, anche se è risaputo che, il più delle volte, le vetture vengono sottratte proprio a chi è soggetto a queste condizioni.


Lascia un commento