Ancora differenza territoriali assicurative: dove costa di meno?

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Nel campo delle Assicurazioni RC dobbiamo ancora una volta confermare le differenze notevoli di tariffa in diverse aree geografiche d’Italia: il nostro Paese è dicotomizzato con poche eccezioni, tra Nord e Sud, evidenziando un costo esageratamente superiore nel meridione che si trova a pagare tariffe medie più che doppie rispetto ad altre realtà settentrionali. Mantiene il primato delle RC più care la Campania, dove una polizza assicurativa costa, in media, 1433 Euro e in cui si trova anche il record assoluto della polizza più cara, un premio annuo di 3469 Euro. A livello Regionale, sul versante opposto troviamo il Friuli Venezia Giulia, dove con una media di 537 Euro è possibile assicurare il proprio mezzo. Se scendiamo nel dettaglio delle Province, troviamo un gruppetto di Province italiane che si distinguono per l’alto costo medio: Caserta, Napoli, Foggia e Salerno con rispettivamente 1769, 1709, 1337 e 1327 ma con punte anche frequenti oltre quota 3000; a queste si aggiunge, come punta massima ad alta quota, anche Prato.

Volgendo lo sguardo altrove, troviamo Pordenone con una media di soli 537 Euro ma anche convenienze assicurative per la RC a Bergamo, Udine, Gorizia, Verbano-Cusio-Ossola (VCO) e Bolzano dove il costo si attesta in tutti i casi su livelli inferiori a 550 Euro. Con il DDL Concorrenza, per cercare di superare queste enormi disparità che discriminano gli automobilisti e i motociclisti semplicemente per la loro Residenza territoriale, si era pensato di attenuare le differenze tramite il cosiddetto provvedimento di Tariffa Italia, che, però, qualcuno ha notato essere scomparso dalla terza lettura alla camera, che ha approvato il Disegno di legge che ora dovrà tornare al Senato per l’approvazione definitiva.


Lascia un commento