Assicurare il reddito

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Nel nostro Paese è ancora bassa la penetrazione assicurativa rispetto alla copertura del rischio di perdita del reddito. La terribile crisi che abbiamo affrontato in questi lunghi anni sembra cominciare a sparire all’orizzonte, la ripresa c’è, senza dubbio, anche se a ritmi ancora lenti e sicuramente meno rapida che negli altri Paesi europei: l’Italia ancora una volta si conferma in coda all’Europa. In questa situazione migliorata ma ancora incerta, anche il lavoro che nel frattempo è diventato sempre più precario, non è più una certezza per gli italiani che rischiano sempre, da un momento all’altro, di trovarsi senza reddito. Chiaramente in una tale situazione per le assicurazioni andare a dare copertura a tale rischio rappresenta un’alta potenzialità di dover esporsi con risarcimenti e di conseguenza anche i premi si collocano a livelli piuttosto elevati.

Probabilmente è anche per questo motivo che la maggiore propensione a sottoscrivere polizze di copertura del rischio di perdere il reddito la si riscontra tra le persone con reddito maggiore, almeno oltre i 2 mila euro mensili mentre chi percepisce un reddito basso, che è probabilmente anche maggiormente esposto a tale rischio, ha una propensione inferiore. Maggiore disponibilità verso questa copertura assicurativa si trova anche tra gli uomini rispetto al sesso femminile, molto probabilmente per il fatto che, in genere, sono proprio gli uomini a percepire redditi più elevati. Questo riporta in luce, in modo indiretto, la condizione di maggiore debolezza sociale delle donne, uno dei tanti problemi di questa nostra Italia che speriamo, un giorno, venga superato.


Lascia un commento