Assicurazione a rate senza busta paga: è possibile?

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Certamente la crisi ha colpito duro e continua a colpire. Uno dei tanti effetti della crisi lo si può vedere dalla quantità di veicoli che circolano senza assicurazione, illecitamente e pericolosamente. E’ piuttosto inverosimile che le persone si divertano a guidare con l’ansia continua di essere fermati per un controllo, il mancato pagamento dell’assicurazione, tranne rare eccezioni, è da riferirsi ad un’impossibilità economica.

Con questa considerazione, da non molto tempo le assicurazioni hanno iniziato a proporre le loro polizze auto accordando un pagamento a rate mensili. In realtà per le assicurazioni poco cambia, se non l’aumento del volume d’affari, poiché in genere queste si affidano a soggetti esterni che finanziano il costo dell’assicurazione, instaurando di fatto con l’assicurato un prestito finalizzato; in questo modo l’assicurazione percepisce immediatamente dal soggetto esterno, una finanziaria, l’importo relativo al premio annuale mentre l’assicurato ripaga il debito mensilmente con gli interessi.

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Quando si parla di finanziamento, necessariamente il discorso si sposta sul versante delle garanzie, poiché la finanziaria si assume un rischio di credito e deve avere sufficienti garanzie di rientro del denaro esposto. Ecco, quindi che in ogni caso viene richiesto almeno un documento reddituale, la busta paga per i dipendenti, la dichiarazione dei redditi per i lavoratori autonomi e i professionisti. Nonostante questo, spesso la Compagnie assicurativa conosce bene il proprio cliente, la sua affidabilità e serietà e può rendersi in qualche modo “garante” seppure in modo slegato dai vincoli legali della forma di garante presso la finanziaria; insomma, se il cliente è ben conosciuto dall’assicurazione e ha buona reputazione, questa può mettere una buona parola a favore dell’assicurato che per qualsiasi motivo non abbia la possibilità di far valere un documento reddituale.

Recentemente anche le Banche hanno cominciato a proporre assicurazioni rateali ai propri correntisti, in questo caso senza affidarsi a finanziarie. Naturalmente, se un correntista non ha la possibilità di produrre documenti certificanti il reddito, la Banca ha tutte le possibilità di verificare la sua posizione economica, la movimentazione del conto e la puntualità nel rispetto di scadenze, ragione per la quale è più semplice e probabile ottenere la possibilità di pagare l’assicurazione in modo rateale anche senza una busta paga. Il consiglio, se ci si trova in quest’ultima situazione, è di richiedere prioritariamente un preventivo alla propria banca, se tratta prodotti assicurativi, specificando l’esigenza del pagamento rateale. Spesso, oltretutto, le assicurazioni proposte dalle Banche sono maggiormente convenienti.

Lascia un commento