Assicurazione Auto costi medi

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


In Italia abbiamo una situazione particolare che difficilmente si riscontra in altri Paesi, dal punto di vista assicurativo: una difformità enorme dei costi sul territorio nazionale. Ci siamo ormai rassegnati ad una condizione che certamente non è giusta, motivata da parte delle assicurazioni da indici di sinistrosità parecchio diversi tra le diverse Province italiane ma che comportano penalizzazioni per i cittadini non per la loro sinistrosità personale ma solo per avere da questo punto di vista, la sfortuna di risiedere in un luogo invece che in un altro. Accade così che chi abita a Caserta, Napoli, Prato, soprattutto, si trova a pagare la polizza dell’auto anche fino al triplo che in altre Province. Chiaramente questo è ingiusto, una persona dovrebbe essere penalizzata per gli incidenti che causa ma non per abitare a Caserta, ad esempio. E’ stato fatto un calcolo del costo medio della polizza RCA nella penisola, una media che dice poco, se vogliamo, perché è la classica statistica del pollo: ha poco senso dire che la media nazionale è di 577,50€ (dati di agosto 2017) se nello stesso momento ad Oristano uno stesso automobilista pagherebbe poco più di 370 Euro all’anno per assicurare la propria auto mentre a Caserta ne paga 1065.


Il costo medio nazionale può essere considerato nella sua validità come dato per avere un raffronto dell’andamento del costo delle polizze RCA, per capire se si stanno verificando aumenti oppure no. Secondo questa considerazione possiamo notare che le polizze RCA sono aumentate, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, del12,99%, considerando solo il periodo semestrale ultimo, da febbraio ad agosto, si nota che l’aumento è stato del 9,14%. Peraltro ricordo che verso la fine dello scorso anno alcuni Amministratori delegati delle Compagnie Assicurative avevano annunciato un aumento delle polizze per “allinearsi al mercato”, non si capisce a quale mercato dal momento che nell’ambito UE le polizze italiane risultano già tra le più care. Gli aumenti non sono stati uniformi nella penisola, la Campania si conferma non solo la Regione italiana con il costo medio più alto, in media oltre il 71% in più della media nazionale ma anche la Regione in cui i rincari sono stati più sensibili, oltre il +20,78%.

Al contrario, le Regioni che hanno subito di meno gli effetti degli aumenti sono state il Friuli Venezia Giulia con un +7,29% e la Basilicata con un +8,09%. Nella classifica delle Regioni con la media maggiore dei premi RCA  dietro alla Campania si piazzano la Calabria e la Puglia. Le Regioni dove gli automobilisti sono più fortunati, anche evidentemente più disciplinati, dipendendo il premio medio dalla sinistrosità, sono la Valle d’Aosta e il Friuli Venezia Giulia. A livello Provinciale, come abbiamo detto, si pongono in cima alla poco invidiabile classifica delle polizze più care Caserta, Napoli e Prato. Quelle in cui la media del costo è inferiore sono le Province di Oristano e Pordenone. Le tariffe sono aumentate in tutte le province italiane con l’eccezione del Verbano Cusio Ossola in cui le tariffe hanno visto un calo, seppur minimo, dello 0,17%.


Lascia un commento