Assicurazione auto: la polizza RC auto

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Quando scade l‘assicurazione? Queste parole, che siano dette da noi, da uno di famiglia, od anche solo pensate, sappiamo già che si riferiscono ad una cosa sola : l’assicurazione auto. L’assicurazione della nostra auto è infatti ‘lassicurazione per eccellenza fra tutti i tipi di assicurazioni possibili. Ma non è sempre stato così. In Italia, l’assicurazione auto è diventata obbligatoria nel dicembre 1969, grazie alla Legge n° 990, che ne ha stabilito lobbligatorietà anche per tutti i :veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi ! Senza guida di rotaie ! Ma perchè fu resa obbligatoria ? Per rispondere vale la pena chiarire prima in cosa consista una assicurazione.

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Una assicurazione è un contratto che fornisce dietro pagamento di un corrispettivo una garanzia nei confronti di un rischio futuro, rischio legato ad un evento incerto, nel senso che questo evento potrebbe o non potrebbe verificarsi. Si può infatti sottoscrivere una assicurazione, per esempio, anche contro un uragano; il che non vuol dire che uno sappia che ci sarà un uragano e dove o come o quando, o che mi auguro che capiti un uragano; ma vuol dire che con l’assicurazione mi voglio premunire contro i danni che quellevento potrebbe causarmi se si verificasse. Prima del 1969, nel caso degli incidenti stradali, mentre le eventuali responsabilità penali venivano o potevano comunque essere accertate, i danni che non implicavano tali responsabilità penali, quindi gli aspetti civili dei danni fra le auto coinvolte negli incidenti, potevano creare dei grossi problemi per la loro liquidazione, in quanto lautomobilista colpevole poteva non essere in grado od opporsi in tutti i  modi di –  pagare i danni al danneggiato.

Questo creava una sorta di impunità od impunibilità per la quale chi commetteva i danni non ne pagava le conseguenze, ed i legislatori hanno giustamente voluto rimediare alla cosa. Lassicurazione auto infatti è più appropriatamente denominabile con assicurazione RC auto ed è indicata dagli addetti ai lavori con la sigla RC auto od RCA, dove RC sta per Rischi Civili. La polizza auto è infatti unassicurazione per i rischi civili legati alla guida dellauto. Da questo punto di vista, si dovrebbe pagare solo quando si guida, ed in un certo senso in modo proporzionato a quanto si guida, anche se il rischio dipende forse in misura maggiore dal come si guida.

Prendendo in considerazione il primo di tali tre aspetti, che è quello più oggettivamente quantificabile, potremmo chiederci : Perchè mai debbo pagare lassicurazione per 365 giorni allanno contro un rischio legato alla circolazione dellauto, se la tengo chiusa nel box per 4 giorni alla settimana? La domanda è più che legittima. Non so se ci sono polizze a consumo che tengano conto dei giorni di uso, ci sono sicuramente delle assicurazioni auto anche assicurazioni on line – che sono chilometriche, e se rimanete sotto il chilometraggio prestabilito, la vostra assicurazione auto può risultare un affare.

Lascia un commento