Assicurazione moto: Attenti alla clausola di rivalsa

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Assicurazione moto: attenti alla clausola di rivalsa.


Molti motociclisti segnalano di essersi trovati con sgradite sorprese a seguito di un sinistro. In buona sostanza, l’assicurazione aveva posto nelle condizioni contrattuali la cosiddetta “Clausola di rivalsa”, naturalmente senza puntualizzare tale condizione all’assicurato ma restando in campo totalmente lecito, in quanto il sottoscrittore firmando la polizza, dichiara di aver letto ed approvato le condizioni generali di assicurazione. Tale clausola consiste nel diritto dell’Assicurazione di chiedere all’assicurato il pagamento di quanto risarcito dall’assicurazione in alcuni casi: oltre alla guida in stato di ebbrezza, sotto l’effetto di sostanze psicotrope o con patente non valida o mancante, rientra nel diritto di rivalsa anche la modifica del motore o di altre parti della moto non omologate o l’assenza della revisione. Molte moto in circolazione hanno il motore “truccato” o altre parti modificate non omologate e questo espone l’assicurato al pagamento totale o parziale di quanto risarcito. Spesso le assicurazioni non esercitano tale diritto a fronte dell’accettazione da parte dell’assicurato di un certo aumento sulla polizza oppure prevedono una rivalsa parziale, una sorta di franchigia, per cui l’assicurazione interviene solo per la parte di danno eccedente un certo livello economico, lasciando la restante parte a carico dell’assicurato. Prima di sottoscrivere conviene prestare attenzione che nella polizza non sia prevista tale clausola.


Lascia un commento