Assicurazione scaduta: Cosa fare?

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


L’assicurazione Auto è diventata per tante famiglie un vero problema, spesso l’entità del premio è tale da pesare eccessivamente sul bilancio familiare e nella situazione di difficoltà economica attuale in cui molte famiglie faticano ad arrivare a fine mese, l’esborso di centinaia di Euro per pagare l’assicurazione si scontra con l’esigenza di dare da mangiare ai figli o pagare la bolletta dell’energia elettrica o del gas. Ovvio che di fronte a scelte simili, l’assicurazione assume una priorità minore e talvolta, non riuscendo a pagarla, le persone ne fanno a meno. La conseguenza, in questi casi, è che dopo la copertura di ulteriori 15 giorni dalla scadenza, l’assicurazione non ha più effetto. Peraltro, l’esigenza di utilizzare l’auto necessariamente magari per recarsi al lavoro, pone il duro dilemma tra usare comunque l’auto pur senza copertura assicurativa mantenendo la possibilità di portare a casa lo stipendio oppure lasciare ferma la vettura e non guadagnare nulla, portando alla fame la famiglia.

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Nessuna persona con un briciolo di responsabilità sceglierebbe la seconda opzione, ecco perché in Italia c’è un numero così spropositato di vetture circolanti senza assicurazione. Non si vuole sostenere che tutte le vetture senza assicurazione circolanti seguono la logica delle situazioni prospettate, ci sono molti “furbi” che deliberatamente non pagano l’assicurazione per il gusto di non pagare, non per difficoltà oggettive e su questi dovrebbe abbattersi inesorabile la scure della giustizia ma la legge è la legge ed è uguale per tutti, o dovrebbe esserlo, peccato che nei tribunali spesso tale scritta si trovi alle spalle dei giudici che, non vedendola, rischiano di dimenticarsene.

Tornando alla vettura non assicurata, occorre ricordare che la polizza assicurativa ha scadenza annuale, senza tacito rinnovo, essendo questo stato abolito dalla Legge Bersani. Spesso le assicurazioni, per facilitare la propria clientela, concedono un frazionamento della polizza, maggiorando l’importo dei dovuti interessi, che porta il cliente a pagare in due parti l’assicurazione, con cadenza semestrale. Se la seconda rata della polizza non viene pagata, dopo i canonici 15 giorni, la copertura scade. Scade, però, solo la copertura, l’importo per il semestre non pagato continua ad essere dovuto.

Chi si trova nella situazione di avere l’assicurazione scaduta, in termini di legge ha solo la possibilità di provvedere al ripristino della copertura assicurativa oppure fermare il veicolo in un’area privata non soggetta al pubblico passaggio. Il permanere della circolazione del veicolo senza assicurazione espone il proprietario a pesanti sanzioni che sono previste anche nel caso in cui il veicolo non stia circolando effettivamente ma sia parcheggiato in un’area pubblica, ancorché in regolare parcheggio.

Lascia un commento