Quanto costa l’assicurazione per uno Scooter 250cc?

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Il Codice della Strada determina che qualsiasi veicolo sospinto da una forza diversa da quella muscolare debba essere coperto da assicurazione per la Responsabilità Civile (RC). Ne consegue che praticamente solo le biciclette e i monopattini possono derogare dall’obbligo dell’assicurazione per poter circolare. In realtà il concetto è leggermente diverso in quanto l’assicurazione è obbligatoria, anche se il veicolo non circola, resta parcheggiato; in questo caso si deve distinguere tra lo stazionamento in area pubblica o comunque soggetta a circolazione oppure area privata. Solo quest’ultimo caso, infatti, consente di non avere la copertura assicurativa. Aprendo un inciso, la normativa ha un buco: le biciclette elettriche non sono sospinte esclusivamente da forza muscolare; volendo fare i pignoli e seguendo il Codice alla lettera, anche le bici elettriche dovrebbero essere assicurate ma su questo le forze dell’ordine chiudono un occhio…finché dura!


Questo preambolo per arrivare al punto: le moto sono un mezzo eccezionale, consentono una libertà di movimento, un’agilità che con le quattro ruote non è possibile ma il guidatore è esposto agli agenti atmosferici, pioggia, freddo, neve, soprattutto in quest’ultimo caso viaggiare con la moto è impresa non facile e parecchio rischiosa, conviene desistere, non esistono nemmeno le catene da moto. Queste condizioni sono tipicamente autunnali e invernali, il che consiglia ai motociclisti di accantonare in questi mesi la loro moto e se si è in possesso di un box o di un posto privato in cui lasciarla, è possibile rinunciare all’assicurazione, risparmiando. Molte assicurazioni consentono la sospensione della polizza assicurativa in questo contesto, evitando che il proprietario della moto sia costretto a pagare comunque una polizza annuale che userà solo per alcuni mesi, sarebbe uno spreco di denaro. Ma veniamo al punto dolente: quanto costa assicurare una moto, per esempio di 250 cc di cilindrata? Arduo rispondere a questa domanda, sono troppe le variabili in gioco; prima di tutto un fattore che influenza il costo dell’assicurazione è il suo proprietario, se si può considerare un guidatore esperto secondo i criteri assicurativi oppure no, poi la classe di merito che può vantare. Accenniamo in ultimo alla Provincia di residenza che è forse ciò che maggiormente influisce.

Nel costo medio nazionale, le Province di Oristano e Pordenone sono quelle meno care mentre a Caserta e Napoli si registrano le punte più alte con costi quasi tripli delle province meno care. Spesso queste disuguaglianze che per certi versi sono intollerabili in quanto discriminano i cittadini solo sulla base della loro residenza anagrafica, inducono taluni disonesti a mettere in moto la propria fantasia e attuare truffe verso le assicurazioni per ridurre il premio. Se diamo l’indicazione di un costo di 250 Euro, gli amici napoletani potrebbero darci dei falsi incompetenti o viceversa. A parte questi casi eclatanti di scostamento esagerato dal costo medio, si può considerare congrua e normale una polizza con un costo annuale intorno ai 300 Euro. Puoi fare un preventivo online attraverso i vari comparatori ma osserva il costo in particolare di Genialloyd e di Zurich che in genere sono tra i più interessanti e convenienti.


Lascia un commento