Auto ferma da cinque anni: Come riassicurarla?

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Sono molti i casi della vita, problemi economici, di salute o molti altri che ci impongono, talvolta anche di rinunciare a metterci al volante del nostro veicolo anche per lunghi periodi. Naturalmente si può sospendere l’assicurazione ma il termine massimo di sospensione è di un anno, dopo di che il veicolo resta senza alcuna assicurazione. Naturalmente il veicolo non può circolare ma attenzione anche a dove lo si lascia fermo: un veicolo sprovvisto di assicurazione non può né circolare né stazionare in luogo soggetto al pubblico passaggio sia anche un parcheggio pubblico. L’unica possibilità è di lasciare il veicolo non assicurato in luogo privato, un box, un cortile privato, una cascina di qualche amico, insomma ovunque sia in ambito privato non soggetto a circolazione.

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Quando ritorniamo nella possibilità di usare il nostro veicolo, bisogna riassicurarlo e qui possono arrivare le dolenti note. Oggi l’attestato di rischio non è più necessario per rinnovare l’assicurazione o per passare da una compagnia ad un’altra perché è informatizzato ma per anni precedenti l’attestato di rischio è necessario ai fini riassicurativi. Conviene, quindi, tenerlo sempre in modo da poterlo riutilizzare al momento opportuno. A questo punto bisogna fare un distinguo: La Legge Bersani tra le altre cose, ne ha stabilite due: nell’ambito della famiglia come risultante dallo Stato di Famiglia, è diritto di ciascun componente utilizzare la classe di merito maggiormente favorevole di un qualsiasi componente la famiglia stessa; cosa significa? Che se ad esempio, il papà ha classe di merito 1, la moglie può assicurare anche per la prima volta, per cui avrebbe una classe 14, il proprio veicolo entrando direttamente in classe 1.

Leggi anche:  Assicurazioni auto temporanee

La seconda cosa interessante della Legge Bersani è il diritto a mantenere la stessa classe di merito entro un periodo di cinque anni. Se dobbiamo riassicurare il veicolo fermo da cinque anni, se siamo al di sotto di questo limite, possiamo far valere l’ultimo attestato di rischio e ritornare alla nostra classe di assegnazione. In caso contrario saremo assegnati alla classe 14, parecchio costosa. Esiste, a questo punto un escamotage: fare un trasferimento di proprietà ad un familiare che usufruisca di una classe di merito bassa. Il costo del passaggio di proprietà ampiamente conveniente, rispetto al risparmio sull’assicurazione, soprattutto visto in prospettiva futura, dal momento che un costo di circa 300 Euro di cambio proprietà una sola volta, consente risparmi di oltre 500 euro all’anno per gli anni a venire.

Leggi anche:

Leggi anche:  Classi di merito delle assicurazioni

Lascia un commento