Azione del Lussemburgo per attrarre Assicurazioni GB?

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Ormai è un fenomeno evidente quello della ricerca di nuove sedi in UE da parte di varie Imprese del Regno Unito al fine di mantenere l’operatività sui mercati UE una volta realizzata la Brexit. Molte aziende si stanno guardando intorno e preparando il trasloco dalla City e al di fuori della GB si è aperta la lotta per attrarle. Non fanno eccezioni le Assicurazioni e proprio su questo si registrano già i primi movimenti: l’Americana AIG a marzo ha aper to in Lussemburgo una nuova Compagnia Assicuratrice con l’obiettivo da mantenere la possibilità di operare in GB e nell’UE una volta concluse le trattative per l’uscita del Regno Unito dall’UE. All’AIG è seguita anche la FM o sede in Lussemburgo.

Si sono diffuse voci di trattative da parte del Lussemburgo su norme e facilitazioni fiscali per attrarre nel piccolo Stato Imprese in fuga dalla GB. Il Ministro delle Finanze lussemburghese, Pierre Gramegna nega che sia in atto un’azione lussemburghese in questo senso dichiarando che “Il Lussemburgo non ha mai preso alcuna misura speciale nei confronti di alcuno e né intende farlo. Non sarebbe corretto e ci sono norme UE che tutti devono rispettare. L’Irlanda, però, mantiene i suoi sospetti di un’azione del Lussemburgo per sbaragliare la concorrenza degli altri Paesi UE e ha denunciato alla Commissione Europea l’aggressività del Lussemburgo.


Lascia un commento