Azione Diretta assicurazione litisconsorzio necessario?

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


In Italia ogni giorno, purtroppo, si verificano numerosi sinistri stradali, nei quali si compilano nella maggior parte dei casi i moduli di constatazione amichevole che permettono, se non vi sono lesioni personali conseguenti all’incidente, la definizione rapida delle responsabilità e un altrettanto rapido risarcimento dei danni che possono avvenire direttamente al danneggiato o all’officina che provvede alle riparazioni e a tutta la pratica risarcitoria, sollevando il proprietario del mezzo danneggiato da ogni incombenza successiva alla presentazione di denuncia di sinistro. I tempi si allungano nel caso in cui il famoso CID non sia stato compilato per qualsivoglia motivo. Una volta avviata la denuncia di sinistro la pratica inizia il suo iter risarcitorio ma talvolta accade che non tutto possa andare proprio liscio: Spesso si verificano intoppi, contestazioni e quant’altro che portano il sinistro avanti al giudizio di un giudice.

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Le assicurazioni si devono obbligatoriamente attenere a quello che è il Codice delle Assicurazioni Private che regolano i rapporti delle Compagnie assicurative con i propri clienti e con i terzi danneggiati dai medesimi clienti dell’assicurazione. Ci riferiamo ad un articolo in particolare che tratta del risarcimento, nella fattispecie dell’azione diretta nei confronti dell’assicurazione. Questo è l’Art. 18 il quale stabilisce l’azione diretta per il risarcimento di danni derivanti da un sinistro verso l’assicurazione del responsabile dei danni, la quale non può opporre alcuna eccezione di carattere contrattuale o di clausole nel rapporto con il proprio assicurato.

La stessa assicurazione può, eventualmente, una volta effettuato il risarcimento, avviare un’azione di rivalsa verso il proprio cliente. Qualora si verifichi il caso di un ricorso del danneggiato contro l’assicurazione del responsabile dei danni, nel giudizio dovrà comparire obbligatoriamente, oltre all’assicurazione, anche il responsabile stesso in quanto litisconsorte. Dunque, in caso di ricorso in giudizio, il responsabile non potrà sottrarsi a comparire in litisconsorzio con l’assicurazione stessa, sarà il Giudice a pretenderlo, e ciò è obbligatorio e necessario uniformarsi, naturalmente. I termini di prescrizione per l’azione diretta verso l’assicurazione sono i medesimi che sarebbero verso il responsabile fisico dei danni.

Lascia un commento