Classi di merito delle assicurazioni

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Le classi delle assicurazioni vanno dalla 18 alla 1, si tratta di una specie di punteggio attribuito agli automobilisti ai quali viene dato un valore numerico, che ne indichi la virtuosità. Se il punteggio è più alto secondo il meccanismo del bonus malus, si tratta di un’automobilista più critico per l’assicurazione, di conseguenza il premio assicurativo sarà più alto.

Mentre se l’assicurato rientra in una classe di merito più bassa, il suo premio sarà inferiore in quanto si tratta di un automobilista più prudente e quindi meno problematico. Alcune compagnie inseriscono classi di merito supplementari, esterne alla scala ufficiale o classe universale (CU) come la S1 o S6, che prevedono un premio assicurativo ancora più basso rispetto alla semplice CU 1.

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Essendo classi interne, sono differenti da una compagnia all’altra, quindi nel caso di cambio di agenzia assicurativa chi appartiene ad una di queste classi ne perde i benefici specifici ma può comunque chiedere al nuovo assicuratore di orrore  dalla classe di merito più bassa della scala universale, la quale essendo regolamentata da leggi statali è uguale in tutte le assicurazioni.

La classe di merito viene conservata dall’automobilista nei casi di cessazione del rischio, di cessazione  contratto o di non rinnovo. Anche nei casi di furto o vendita dell’auto, la classe di merito non decade ma resta la stessa insieme ai vantaggi ad essa corrispondenti. L’arco temporale di durata della classe di merito dopo la cessazione della polizza è di cinque anni.

Con l’applicazione della legge Bersani, è stata introdotta in ambito assicurativo la possibilità di assicurare un veicolo acquistato, utilizzando la stessa classe di merito di un altro veicolo già di proprietà e con una polizza attiva. Una manovra che agevola sia i componenti del nucleo familiare che i neopatentati in quanto prevede un abbattimento dei costi m, senza perdere le garanzie ottenute. Le scale di merito extra, che in alcune compagnie vanno dalla s1 alla s6 stanno ad indicare il numero di anni in cui un automobilista ha fatto parte della classe universale 1, quindi essendo un conducente virtuoso per più anni, ha diritto a premi assicurativi più bassi.

Lascia un commento