Come assicurare un’auto storica?

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Essere proprietari di un’auto datata può essere una scelta dettata da passione per questo tipo di veicoli no semplicemente per motivi economici o di affezione. Spesso un’auto parecchio vecchia, se ben tenuta, assume anche valori significativi, basta pensare quanto vengono valutate le vecchie Fiat 500 se tenute min ordine di carrozzeria e meccanica, un valore proporzionale al costo della vita, anche superiore a quello dell’originale di acquisto. Certamente un vecchio catorcio arrugginito e non funzionante, non soltanto per il fatto di essere vecchio di 40 anni ha un valore; in questo caso possiamo solo pensare di pagare il contributo previsto per rottamarla. Se possediamo, però un’auto vecchia più di 25 anni, ben tenuta e in ordine di carrozzeria e di meccanica, comunque dobbiamo pagare l’assicurazione per circolare in luoghi pubblici, anche soltanto per partecipare, eventualmente a raduni specifici per veicoli d’epoca.


La legge consente importanti agevolazioni per la stipula di assicurazioni per questo tipo di veicoli. Il principio è che spesso, quasi sempre, i veicoli d’epoca vengono tenuti in garage e utilizzati in specifiche occasioni, raramente vengono utilizzati per l’uso quotidiano, quindi i rischi assicurativi sono molto bassi. In secondo luogo difficilmente si vedrà al volante di un’auto d’epoca un neopatentato o un guidatore molto giovane, sarebbe assolutamente atipico. La conseguenza è che il proprietario molto probabilmente sarà una persona con una certa anzianità di guida, quasi certamente già assicurato per altro veicolo verosimilmente con una classe di merito bassa. Tutti questi fattori consentono di mantenere molto bassi i costi dell’assicurazione per i veicoli d’epoca, offerti da diverse compagnie assicuratrici ma non da tutte.

Alcune Compagnie che provvedono all’assicurazione di veicoli d’epoca richiedono l’iscrizione del veicolo stesso ad un’associazione di veicoli d’epoca che si ottiene pagando la quota di iscrizione ma soltanto a seguito della valutazione del veicolo da parte di un esperto dell’associazione stessa. In questo modo l’assicurazione si accerta che il veicolo d’epoca assicurato sia veramente considerabile tale e non si tratta di una furberia per assicurare un vecchio scassone pagando poco. In ogni caso il costo dell’iscrizione a tali associazioni sommato al costo dell’assicurazione per il veicolo d’epoca, resta nel totale molto conveniente rispetto a quello che sarebbe il costo della normale assicurazione. Molto dipende dal veicolo in questione ma l’assicurazione per un veicolo

d’epoca può ragionevolmente aggirarsi intorno ai 125/150 Euro all’anno, cui si aggiunge il costo di iscrizione all’associazione delle auto d’epoca, nell’ordine di poche decine di Euro.


Lascia un commento