Cosa fare in caso di incidente stradale?

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Può essere un semplice tamponamento: un’auto si ferma all’improvviso e l’altra che la segue immediatamente dopo non ha il tempo di fermarsi tempestivamente. Lo scontro diventa inevitabile. Quale autista non ha mai assistito direttamente o indirettamente a una scena del genere? E allora cosa fare in questi casi, come comportarsi? I consigli e i suggerimenti che seguono possono aiutare a far fronte nel modo migliore a queste situazioni impreviste sia quando l’incidente è di modesta entità sia invece quando ci troviamo di fronte ad una situazione più complessa in cui le parti coinvolte si trovano in disaccordo sulla dinamica dell’incidente stesso.

 

Cosa fare al momento del sinistro?

Sembrerebbe superfluo ricordarlo, ma in presenza di feriti la prima cosa da fare è prestare immediatamente soccorso richiedendo l’intervento dell’Assistenza Medica e dell’Autorità Pubblica (Vigili Urbani, Polizia Stradale, Carabinieri). In ogni caso, per non ostacolare i rilievi dell’autorità intervenuta sul posto, non si deve assolutamente spostare l’auto, in modo tale da facilitare la ricostruzione esatta dell’accaduto. La presenza dell’Autorità Pubblica è sempre necessaria quando la dinamica dell’incidente è complessa oppure l’altro conducente si rifiuta di collaborare

Raccogliere le dichiarazioni e le generalità di eventuali testimoni che abbiano assistito all’incidente. Inoltre, se si ha la disponibilità di una macchina fotografica, sarebbe utile scattare delle foto in modo tale da avere ulteriori elementi di giudizio.

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Se il conducente dell’altra auto non collabora, prendere nota dei seguenti dati: numero di targa e nome della Compagnia Assicuratrice.

Per quanto riguarda la documentazione necessaria ai fini della pratica di denuncia del sinistro, il primo modulo che bisogna procurarsi è il cosiddetto “modulo blu”, ossia la Constatazione amichevole di incidente. Questo documento deve essere compilato accuratamente in ogni sezione e in particolare in quella dedicata alle circostanze dell’incidente. Non è necessario che il modulo blu da utilizzare sia stampato dalla stessa Compagnia con la quale si è assicurati.

A questo punto bisogna distinguere tra le due situazioni successive che si possono verificare. Innanzitutto, se esiste disaccordo tra i conducenti sulla dinamica dell’incidente, ognuno compilerà la propria Constatazione Amichevole. Nel caso in cui, invece, esista accordo sulla vicenda, si potrà utilizzare un unico modulo. Ognuna delle due parti ne tratterrà poi due copie: una per se e l’altra da consegnare al più presto (entro tre giorni secondo il codice civile) alla propria Compagnia.

Se nessuno dei due conducenti ha con sé il modulo blu, lo si può compilare successivamente. In questo caso è necessario raccogliere i seguenti dati:
• Data, luogo e ora del sinistro
• Tipo e targa dell’altro veicolo
• Compagnia di Assicurazione dell’altro veicolo (informazione ricavabile dal contrassegno esposto sul parabrezza)
• Cognome, nome, indirizzo e numero di telefono del conducente dell’altro veicolo
• Generalità del proprietario dell’altro veicolo (se diverso dal conducente)
• Descrizione dettagliata dell’incidente e dei danni materiali visibili
• Generalità di eventuali feriti
• Generalità di eventuali testimoni
• Autorità eventualmente intervenute

Lascia un commento