Costo assicurazione auto di 80Kw di potenza

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Molti anni addietro la legge ha stabilito che la potenza da considerare, per quanto riguarda le auto, a fini fiscali e assicurativi, non dovesse essere quella reale espressa ma un rapporto tra quella indicata in kW (chilowatt, misura multipla millesima dell’unità di misura della potenza) e una costante il cui risultato è chiamato “cavalli fiscali”. La potenza presa in considerazione come base di calcolo è quella che deriva da precisi calcoli che sono in relazione con la quantità di carburante contenibile nel cilindro del motore e il cui scoppio, o combustione, genera l’energia che fa muovere l’auto. Per questo genericamente, quando si parla di potenza di un’auto, si parla di cilindrata. Per una vettura equipaggiata con un propulsore con cilindrata 1600cc. , ad esempio, la potenza corrispondente è di 80 kW.


Fatto questo preambolo un po’ tecnico, per capire come le assicurazioni determinano i costi delle polizze in base alla potenza, va detto che i cavalli fiscali presi come riferimento, sono stati raggruppati in fasce, in modo da non avere tariffe ognuna per ogni cavallo fiscale di differenza, anche perché, siccome le assicurazioni ragionano in termini di rischio, non è determinabile la differenza di rischio cavallo fiscale per cavallo fiscale. I dati statistici, però danno indicazioni precise rispetto al rischio che si verifichi un incidente a seconda che si tratti di un 1400, 1600 o 2000 di cilindrata. Questo porta ad avere degli scaglioni di tariffe assicurative corrispondenti, grossomodo ad un campo di cilindrata. Naturalmente il rischio assicurativo considera anche, oltre al rischio percentuale che si verifichi un sinistro, l’entità dei danni relativi al sinistro stesso e questo porta alla fine a determinare che l’entità di costo dell’assicurazione correlata alla cilindrata dell’auto sia direttamente proporzionale alla stessa.

Moltissimi altri fattori incidono sul costo complessivo della polizza, dati soggettivi del proprietario e dati relativi all’area geografica, nonché, soprattutto, la classe di merito, cioè quel dato che tiene in considerazione gli eventi negativi nel periodo di osservazione. Per parlare di costi dell’assicurazione in maniera credibile, non si potrebbe prescindere da tutta questa serie di dati ma per dare un’indicazione di massima, si può ritenere che il dato medio per un’auto di 80Kw di potenza, corrispondente ad un 1600 di cilindrata, per una persona quarantenne con una classe di merito media, difficilmente rimane inferiore a 1200Euro, poco di meno se la proprietà dell’auto e del contraente è una donna, poiché, statisticamente, le donne subiscono, o provocano, meno incidenti dei rappresentanti maschili.


Lascia un commento