Dati negativi per le Assicurazioni francesi

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Non ci piace il detto “mal comune mezzo gaudio” perché sottintende una certa malignità, un godimento nel
male altrui e questo non è bello. Possiamo, però consolarci vedendo i dati diffusi sa Federation Française de l’Assurance relativa al 2016. I dati non sono incoraggianti soprattutto se comparati con quelli del 2015, quando il comparto assicurativo, nel suo complesso, era incrementato del 4%. I risultati del 2016, invece, mostrano un incremento, sì, ma soltanto dello 0,4%, in pratica un crollo dei dati medi. Non siamo solo noi italiani, dunque a patire il peso della crisi, possiamo asserire tranquillamente che le difficoltà del comparto
assicurativo italiano non è dovuto ad incapacità ma con i dati francesi si conferme una difficoltà oggettiva
complessiva, in questo senso ci consoliamo.

In Francia hanno pesato moltissimo le catastrofi naturali che hanno colpito il Paese transalpino, con inondazioni, tempeste, grandinate che sono costate in termini di
prestazioni versate addirittura 2,1 Miliardi di Euro, contro una media degli ultimi otto anni di 1,8 Miliardi.
Pesa anche il ramo Auto che ha visto un incremento della sinistrosità tale per cui pur a fronte di un aumento
del parco auto assicurato e un aumento delle tariffe che ha portato ad una maggiore raccolta di 1,8%, il peso
dei sinistri è cresciuto del 5%. Unico ramo assicurativo in incremento positivo è quello di malattia e previdenza che risulta in incremento del 4,6%.


Lascia un commento