Disdetta assicurazione professionale

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Ogni professionista iscritto ad un albo professionale, nell’esercizio della propria professione è esposto alla possibilità di fare qualche errore, com’è umano per chiunque. Naturalmente la sensibilità delle conseguenze degli errori commessi è variabile a seconda della professione svolta ma per alcuni è davvero delicato sbagliare e i danni provocati a causa di ciò possono generare anche richieste di risarcimento in cui le somme in gioco sono veramente cospicue.

Pensiamo, ad esempio, ad un errore di progettazione di un edificio da parte di un ingegnere, a causa del quale l’edificio stesso può presentare crolli o lesioni strutturali, oppure ad un medico che per un suo errore provoca danni rilevanti ad un suo paziente. Qualora ritenuti veramente responsabili dei danni derivanti da un loro errore, i professionisti sono tenuti, a norma del Codice Civile, a risarcire i danni.

E’ cosa recentissima l’obbligatorietà dell’assicurazione per responsabilità civile per gli avvocati, anche se non sono ancora state chiarite tutte le condizioni che devono essere alla base di queste assicurazioni ma l’obbligo è definitivamente determinato e ogni avvocato, per esercitare la sua professione, dovrà avere una copertura assicurativa, benché con massimali minimi stabiliti dalla Legge. Che sia obbligatoria oppure no, l’assicurazione per i professionisti è comunque sempre opportuna, per la tranquillità propria e per la tutela dei clienti.

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Le polizze di questo tipo possono essere a scadenza annuale oppure pluriennale, dipende da come vengono pattuite tra Compagnia e assicurato; le polizze a durata pluriennale hanno il vantaggio di essere soggette ad una certa percentuale di sconto che non guasta mai mentre quelle annuali consentono una maggiore flessibilità anche rispetto alla scelta di compagnie diverse con tariffe maggiormente vantaggiose.

Fino al 30 marzo 2007 le polizze professionali potevano essere disdette senza oneri da parte dell’assicurato soltanto se erano in essere da almeno tre anni ma questa norma è stata modificata dal Decreto Bersani del 02 aprile 2007 n°40 che prevede la possibilità di disdetta alla scadenza annuale, senza nulla dovere intermini di penale all’assicurazione o al Broker.

La disdetta deve essere comunicata all’assicurazione almeno 60 giorni prima della scadenza annuale tramite lettera raccomandata con ricevuta di ritorno e deve contenere le generalità dell’assicurato, il numero della polizza e la sua scadenza, naturalmente con data di compilazione della lettera e firma dell’assicurato. Qualora l’assicurazione accampi pretese di penali, può essere inoltrato specifico reclamo all’Isvap e all’Ivass. In allegato potrete trovare un fac simile di lettera di disdetta.

Spett.le
__________________________
Oggetto: Disdetta Polizza n° ________________________
Il sottoscritto_________________________ titolare della polizza di copertura RC per rischi legati alla propria attività professionale, stipulata con la vostra Compagnia assicuratrice in data _______________
e avente scadenza il giorno _______________ è con la presente a comunicare la propria decisione di procedere a disdetta della medesima avvalendomi del disposto previsto dalla Legge n° 40 del 02 Aprile 2007, senza alcun onere da parte del sottoscritto. Vogliate prendere atto di tale formale recesso dal_____________

In fede
(firma)

(Data e luogo)

Lascia un commento