Disdetta polizza conducente di Allianz

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Forse molti non sanno che il conducente dell’auto non è coperto per i danni che potrebbe subire in caso di incidente, se non specificamente scelto e sottoscritto in fase di stipula della polizza RCA. In verità, le assicurazioni, in genere, propongono questo tipo di garanzia aggiuntiva già nel preventivo per la RC, consigliando tale assicurazione in più ma sempre in modo facoltativo per l’utente. Altre assicurazioni, meno correttamente, la inseriscono e basta, senza dire nulla. In realtà la copertura assicurativa per il conducente è una polizza infortuni e vita, non classica, con coperture di diaria e tutto il resto che normalmente caratterizza una polizza infortuni ma si limita ai danni conseguenti ad un incidente stradale alla guida del veicolo assicurato. Questo tipo di polizza prevede anche un indennizzo in caso di perdita della vita dell’assicurato, in genere con un massimale di 100mila Euro, almeno, come tante altre compagnie, questo è il massimale previsto da Allianz assicurazioni.


In caso di infortunio in seguito al quale si riporti una percentuale di invalidità permanente, dalla percentuale di invalidità accertata in via legale, viene detratto il 3%. Ad esempio, se si riporta un danno del 10%, verrà liquidata la cifra corrispondente al 10-3=7%. La polizza infortuni conducente di Allianz può avere diverse scadenze, determinato all’atto della stipula: può essere stato determinato un periodo annuale o pluriennale. Ad ogni scadenza la polizza, al contrario di quanto accade per la RC, in cui dall’1/1/2013 è stato abolito il tacito rinnovo, si rinnova tacitamente per un pari periodo, in mancanza di espressa volontà di disdetta. Se l’assicurato desidera recedere dal contratto di polizza, di disdirla, insomma, deve inviare la comunicazione di disdetta alla’assicurazione con preavviso minimo di trenta giorni. Naturalmente fa fede la data di spedizione della lettera raccomandata, come risulta da ricevuta dell’Ufficio postale. Ovviamente, per le polizze annuali, la scadenza è il termine annuale corrispondente al giorno precedente a quello di stipula mentre per quelle pluriennali i trenta giorni di anticipo della comunicazione di disdetta vanno calcolati dal giorno precedente a quello di stipula relativo a quello che sarebbe la scadenza annuale di ciascun anno della pluriannualità. Allianz, dunque, consente un anticipo piuttosto ridotto rispetto ad altre Compagnie assicurative che richiedono un anticipo di almeno tre o addirittura sei mesi. Attenzione alle date precise, perché è possibile stipulare questa garanzia aggiuntiva in qualsiasi momento, quindi le date di scadenza della Rc e della copertura danni al conducente potrebbero non coincidere, così come se si cambia assicurazione per la RC non è automatica la fine della polizza aggiuntiva.


Lascia un commento