Ebbrezza alla guida e attenuazione della pena

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


La risposta agli effetti dell’alcool è parecchio soggettiva. Molte persone sopportano molto bene l’alcool senza evidenziare i disturbi e i sintomi dell’ebbrezza fino a livelli anche alti di assunzione, altre persone perdono il controllo di se stesse anche con solo mezzo bicchiere di vino. Addirittura c’è chi sviluppa i sintomi dell’ebbrezza alcoolica con un solo cioccolatino al liquore. Per quanto riguarda la guida sotto effetto dell’alcool o di sostanze psicotrope la legge ha, giustamente, inasprito le pene e in c caso di incidente stradale nel corso del quale viene evidenziato, anche di poco, il limite ritenuto tollerabile, i guai finiscono davanti ad un giudice. Ma il superamento di poco del limite tollerato è fatto idoneo ad attenuare le conseguenze penali? Secondo la Corte di Cassazione penale sez. IV, no. Secondo il Giudice occorre anche una valutazione del comportamento dell’automobilista, del suo grado di reattività.

Nella fattispecie, il sinistro che ha portato davanti al Giudice è relativo ad un automobilista risultato positivo, anche se di poco all’alcool test che si è trovato all’improvviso di fronte una vettura e ha cercato di evitare lo scontro con una repentina frenata, inutilmente. Il giudice ha considerato che la lucidità di comportamento e la reattività dimostrata nell’evento dimostra che la persona non presentava i sintomi negativi dell’alcool, pertanto, unito al moderato superamento della soglia, risulta fatto idoneo a concedere la tenue responsabilità dell’automobilista interessato. La sentenza è la n° 18159 del 8/3/2017.


Lascia un commento