Esclusione patente di guida per patologie: novità

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Le regole per il rilascio o il rinnovo della patente di guida in relazione ad eventuali patologie di cui si può soffrire sono rigide, severe. Tra le malattie che ostano al rilascio della patente,ci sono, ad esempio, il diabete insulino dipendente, a meno che nono sia certificato dal diabetologo l’ottimale controllo, malattie endocrine gravi, del sistema nervoso quali la Sclerosi Multipla, la miastenia grave o altre malattie rilevanti di cui non è questa la sede per farne l’elenco completo. Tra le malattie che escludono la possibilità di rilascio o il rinnovo, molte patologie ematiche gravi. Dallo scorso 6 ottobre, per effetto del Decreto del Presidente della Repubblica n° 139 del 10 luglio scorso, le malattie ematiche ostative alla patente di guida, sono state depennate dalla lista delle patologie che prevedevano il divieto di guida. Questa decisione è intervenuta in seguito alla considerazione che i progressi medici e scientifici consentono al giorno d’oggi un trattamento di tali malattie che non era possibile quando la norma in questione aveva incluso tali malattie nella “Black list”.  La nuova legge, quindi, allarga le maglie e apre possibilità che sino ad oggi erano escluse.

Riguardo alle patologie che limitano la possibilità di guida, ricordiamo anche i postumi di infarto e di incidenti vascolari, sebbene risolti, che consentono un rinnovo della patente di guida per periodi di rinnovo più brevi rispetto a quelli standard mentre per i diabetici occorre una dichiarazione del diabetologo che attesti che la malattia è sotto controllo e adeguatamente compensata, cui occorre aggiungere un esame oculistico approfondito con esame del fundus oculare e un elettrocardiogramma. Se per il normale rinnovo basta recarsi un una scuola guida o all’ACI, e si esce con il rinnovo fatto, per un diabetico la procedura è decisamente più complessa e può richiedere anche tre mesi, quindi il guidatore che si trovi in questa condizione si deve attivare nei tempi dovuti per non dover rinunciare alla guida fino a rinnovo eseguito. Nel contempo, tenete anche sotto controllo la scadenza assicurativa RC per non incorrere in sanzioni e problemi ed eventualmente cercate la possibilità di risparmio con un comparatore Online.

 


Lascia un commento