Futuri pensionati: il 26% lascerebbe l’Italia

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


E’ stata recentemente fatta un’indagine da parte di Monitor Allianz Global Assistance in collaborazione con l’Istituto di ricerca Nextplore dalla quale risulta che tra gli intervistati nel campo d’età tra i 25 e i 64 anni, il 33% circa associa la pensione alla difficoltà economica e il 26% dichiaradi essere dell’idea di lasciare il nostro Paese una volta ritirato dalla vita lavorativa. La percezione si
riduce al 16% nelle persone Over 65. Scendendo nel dettaglio di coloro che lascerebbero l’Italia, è il 27% delle persone tra i 25 e i 34 anni, il 24% nel campo 35/44, il 32% tra 45 e 54 anni per abbattersi a solo il 18% fino a 64 anni. Per gli Over 65 la percentuale scende ancora, attestandosi al 12%. Ma dove andrebbero tutti questi italiani? Genericamente il 58% andrebbero in un posto
con minore costo della vita, il 26% dove la pressione fiscale è meno gravosa, il 21% dove vi siano servizi migliori e più supporto per i pensionati, altri sceglierebbero la destinazione per un clima migliore.

Concretamente le mete più desiderate sono la Spagna, con il 27% della scelta, i Paesi dell’Europa dell’est per il 18% e solo il 15% sogna un trasferimento ai Caraibi. La pensione è vista anche come un’occasione per lanciarsi in viaggi: le persone tra i 25 e i 64 anni nel 40% dei casi
dichiarano di voler approfittare di questo, dei quali il 58% lo farebbe con la sicurezza di una copertura assicurativa. Questi dati, oltre a rappresentare un’importante indicatore sociale, segna anche gli spazi esistenti per le assicurazioni per puntare su una maggiore estensione delle pensioni integrative.

Lascia un commento