Guerra alle frodi assicurative: l’Ivass in prima linea

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Le frodi assicurative sono un fenomeno deleterio per tutti, per le compagnie che si trovano ad affrontare esborsi non corretti e per i consumatori sui quali questi costi ricadono sotto forma di aumento dei premi. L’Ivass, Istituto di vigilanza sulle assicurazioni, ha dichiarato guerra alle frodi anche avviando un programma di ispezioni presso le Compagnie al fine di accertare quanti accertamenti queste hanno avviato a seguito di denunce di sinistro. Lo scorso anno il 10% dei sinistri denunciati sono stati oggetto di verifiche ma si punta ad un maggior numero nell’anno prossimo.

L’obiettivo, oltre a portare davanti ai giudici coloro che si rendono responsabili di frode, è soprattutto quello di scoraggiare i piccoli frodatori, quelli che “gonfiano” i danni o usano altri stratagemmi per avere risarcimenti indebiti. Uno dei fenomeni che si verificano più frequentemente è la denuncia di un sinistro nei due mesi che precedono la scadenza assicurativa, durante i quali gli avvenuti sinistri non vengono registrati sull’attestato di rischio. Ivass sta spingendo per cambiare la normativa per stroncare questo fenomeno.

Lascia un commento