I furti in casa aumentano ma pochi si proteggono

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


I numeri dei furti in casa sono allarmanti e gli italiani hanno paura ma inspiegabilmente pochi mettono in atto una qualche forma di protezione. Ogni minuto vengono messi a segno due furti, 29 all’ora, 689 al giorno. Il problema dei furti in casa, oltre naturalmente ai danni per gli oggetti rubati e i danni provocati, è soprattutto legato all’introduzione di malintenzionati nelle nostre case in nostra presenza. Questo mette in pericolo la nostra incolumità e quella dei nostri cari. Il 48% degli italiani ha paura di subire un furto con la presenza in casa, percentuale che sale al 51% per timore di aggressione. Soltanto il 22%, però, possiede un sistema d’allarme nonostante quelli moderni consentano di dare protezione anche con la presenza in casa e solo il 27% ha provveduto a rinforzare la protezione attraverso porte e finestre. Se è assolutamente prioritario proteggere le persone in casa, ha importanza anche la protezione dei valori contenuti nell’appartamento, gioielli o altri oggetti la cui asportazione rappresenta un danno economico che può anche essere rilevante.

Per questo servono le assicurazioni contro i furti, per avere almeno il risarcimento degli oggetti rubati o anche solo i danni provocati nel tentativo di effrazione sebbene il furto vero e proprio non venga realmente perpetrato ma solo l’11% della popolazione ha una polizza di questo genere. Eppure il costo non è così rilevante e dà sicurezza almeno dal punto di vista del danno economico. Dato che i furti in casa sono più che raddoppiati negli ultimi 10 anni, forse sarebbe opportuno pensare alla migliore protezione possibile secondo le possibilità di ciascuno.


Lascia un commento