Il Drogometro in dotazione alle Forze dell’Ordine

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Fino ad oggi se le Forze dell’Ordine avevano il sospetto che un guidatore potesse aver fatto uso di sostanze stupefacenti potevano soltanto portare il soggetto in Ospedale per le dovute analisi ma da oggi hanno un nuovo strumento a disposizione: il Drogometro. Si tratta di un apparecchio in grado, attraverso un tampone salivare, di rilevare in 8 minuti la presenza sulla saliva di sostanze stupefacenti come la cocaina, i cannabinoidi, l’eroina, gli oppiacei, le amfetamine. Il responso discrimina semplicemente se c’è o no la presenza di una sostanza e in caso di positività gli agenti preleveranno altri due campioni che invieranno in laboratorio per la conferma. Nel frattempo la patente resta in custodia alla polizia ed entro 10 giorni ci sarà l’esito definitivo.

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Se viene confermata la positività si avvierà il procedimento penale previsto in questi casi. Nell’ultimo anno si è verificato un preoccupante incremento degli incidenti mortali, se ne sono registrati 843 e in 415 di questi si è applicata la nuova normativa sull’omicidio stradale. Occorre anche dire che nell’85% di questi si è trattato di casi lievi in cui non sono state riconosciute aggravanti ma in ogni caso la pena per questo reato varia tra 8 e 12 anni e sospensione della patente per 15 anni. Se si verifica la fuga del responsabile o se vi sono più vittime la pena aumenta fino a 18 anni e la sospensione della patente è di 30 anni. Oltre a questo l’Assicurazione potrebbe applicare la clausola di rivalsa e mettere a carico del responsabile il risarcimento dei danni.

Lascia un commento