La copertura “Furto e Incendio”

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Tra le tante garanzie accessorie che è possibile scegliere per avere più sicurezza e tranquillità c’è la polizza Furto e Incendio, una tra le maggiormente richieste dagli automobilisti. Occorre, però, essere ben informati su che cosa copre questa polizza. Per questo motivo è sempre opportuno leggere attentamente le condizioni contrattuali per sapere che cosa eventualmente è escluso dalla copertura. Posto che ogni contratto ha le sue caratteristiche che possono anche differire sensibilmente tra le varie assicurazioni, in generale la polizza furto contempla il furto totale della vettura o parti di esse come, ad esempio, le dotazioni interne. Normalmente da questa copertura sono esclusi gli oggetti che si trovano all’interno dell’auto, a meno che non siano espressamente inseriti in polizza. La copertura furto risarcisce anche i danni conseguenti al furto o al tentativo dello stesso come la rottura del vetro, la forzatura della serratura, eventuali danni alla carrozzeria.

Sono esclusi gli atti vandalici che trovano, invece, copertura nelle polizze specifiche per questo rischio. Analogamente il rischio incendio fornisce copertura per i danni derivanti dallo sviluppo di fuoco, per cortocircuito, per surriscaldamento o altro, sempre escluso il fuoco appiccato per atto vandalico. Normalmente la copertura di danni è estesa ai veicoli terzi eventualmente interessati dal medesimo incendio. Attenzione, però al valore del veicolo: il limite massimo del risarcimento in ogni caso si riferisce al valore commerciale del veicolo nel momento in cui si verifica il sinistro; per questo è bene annualmente rivalutare il valore assicurato, per modulare il premio sulla base del valore reale dell’auto.


Lascia un commento