L’assicurazione ridotta per Fiat Coupè

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


In giro per le strade italiane ci sono molte auto veramente vecchiotte, si vedono ancora targhe che ricordano i primi anni ‘90 e anche antecedenti, molte in condizioni ottime, senza nemmeno ruggine apparente e la domanda che sorge spontanea è se i loro proprietari sono a conoscenza della possibilità di risparmio attraverso assicurazioni ridotte. Questo è possibile grazie alla classificazione di molte di queste vetture anziane come auto di interesse storico o addirittura come auto d’epoca. La differenza tra queste due classi è che le cosiddette auto storiche devono avere più di venti anni d’età dalla prima immatricolazione mentre sono considerate auto d’epoca quelle che superano i 30 anni.

Questa classificazione è prevista dal Codice della Strada che determina all’art.60 che si intendono di interesse storico i veicoli iscritti a:


  • Registro ASI
  • Registro FMI
  • Registro italiano Fiat
  • Registro italiano Lancia
  • Registro italiano Alfa Romeo

Da ciò consegue che le assicurazioni possono assicurare con tariffa ridotta anche del 70% le vetture iscritte a tali registri. Occorre considerare, però, che le auto classificate storiche o d’epoca sono soggette alla revisione annuale invece che biennale, quindi con maggior costo di risistemazione pre collaudo e di collaudo e che l’iscrizione a tali registri ha un costo: per ASI e FMI il costo di iscrizione si aggira sui 120 Euro annuali, di meno l’iscrizione al Registro Fiat che è intorno a 30 Euro annuali. Bisogna, quindi fare i conti di quanto si paga di assicurazione e decidere se vale la pena, se c’è una reale convenienza economica nell’iscrivere la propria vettura a tali registri.

Il Registro italiano Fiat prevede la possibilità di iscrizione di un’ampia varietà di auto e modelli, tra questi anche tutti i modelli di Fiat Coupè, delle quali non ci sono in circolazione quantità sensibili ma comunque sulle strade ce ne sono ancora parecchie. A parte la comune circolazione, l’utilizzo comune come veicolo di mobilità ordinaria, molti collezionisti hanno nei loro garage diverse auto storiche e d’epoca, per cui avere la possibilità di pagare un’assicurazione ridotta è in ogni caso un vantaggio da non sottovalutare, stante l’obbligo di copertura assicurativa appena si mette una ruota al di fuori dell’area privata. Se possiedi una Fiat coupè, quindi, fatti due conti in tasca e considera se puoi avere convenienza ad iscrivere la tua auto ad uno di questi registri, contando anche le maggiori spese di revisione, per accedere ad un’assicurazione ridotta.


Lascia un commento