Le assicurazioni infortuni

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


L’assicurazione infortuni è la polizza che viene sottoscritta al fine di salvaguardare l’individuo dalle conseguenze economiche che possono derivare da un infortunio occorso alla vita del contraente. In particolare per infortunio, s’intende ogni episodio imprevedibile, non controllabile ed esterno alla volontà del contraente, di carattere violento e che provochi lesioni fisiche visibili e stimabili. Rientrano in tale definizione, generalmente: assideramento, lesioni muscolari, annegamento, infezioni non legate a malattie, colpi di sole o di calore, asfissia causata da gas o vapori, avvelenamenti per morsi o punture di animali, ernie addominali.

Mediante l’apposizione di specifiche clausole nelle assicurazioni infortuni, possono essere ricompresi in tale categoria anche i tumulti e rivolte popolari, gli incidenti di mezzi pubblici, la pratica sportiva e le calamità naturali come cause di infortuni risarcibili dalle assicurazioni. E’ possibile inoltre prevedere nella polizza infortuni anche la clausola che, in caso di infortunio determinato dall’assicurato o che la sua grave negligenza abbia concorso a provocarlo, vieta una rivalsa da parte della compagnia d’assicurazione. Generalmente le assicurazioni infortuni non coprono i danni causati alla persona da una colpa dell’assicurato. Con l’apposizione di tale clausola sono coperti d’assicurazione anche tali danni.

A chi si rivolge l’assicurazione infortuni
Le assicurazioni infortuni possono essere sottoscritte da qualsiasi persona, dal momento che vengono istituite per coprire i rischi di incidenti provocati dall’esercizio di attività professionali o di altra attività extra – lavorativa.
Tale assicurazione infortuni è raccomandabile per chiunque dal momento che tutti possono essere soggetti a rischio di infortunio.
Naturalmente le esigenze cambiano a seconda che il contraente sia un lavoratore autonomo o un lavoratore dipendente. Nel primo caso, infatti, il contraente ha interesse ad assicurare l’invalidità permanente e l’inabilità temporanea, mediante l’aggiunta anche del rimborso dell’eventuale ricovero ospedaliero, mentre un lavoratore dipendente ha interesse ad assicurare il solo rischio di invalidità permanente.

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


In base ai parametri valutati ed inclusi nella polizza infortuni può variare sensibilmente anche il costo da pagare a titolo di premio assicurativo contro gli infortuni.
Per cui, in genere, non risulta conveniente includere il caso morte, perché cioè comporterebbe un aumento del premio assicurativo spesso non motivato dall’importo previsto per il risarcimento.

Tipologie di assicurazioni infortuni
In relazione alle conseguenze connesse con l’infortunio, possiamo distinguere tre tipologie di assicurazione infortunio: quella per inabilità temporanea, quella per invalidità permanente e per il caso morte.
Si ha invalidità permanente quando i danni subiti per effetto del verificarsi dell’infortunio sono irreversibili e anzi condizionano l’intera vita futura dell’assicurato, in particolar modo impedendone qualsivoglia attività lavorativa.
L’inabilità temporanea consiste nella perdita, riferita ad un determinato periodo di tempo, della capacità lavorativa. Il risarcimento previsto in genere per l’inabilità temporanea è rappresentata da un’indennità che è destinata a coprire i giorni di lavoro persi dall’assicurato. Quindi costituisce una particolare forma di risarcimento particolarmente adatta ai soggetti che svolgono attività lavorativa autonoma, con riferimento ai quali non sono previsti indennizzi malattia. L’invalidità permanente viene determinata su base percentuale che corrisponde al tipo di menomazione di tipo fisico o sensoriale alla quale corrisponde il danno. Per assegnare all’invalidità un valore si fa riferimento ad apposite tabelle, preparate e aggiornate costantemente dall’ANIA e dall’Inail. Per la valutazione di quelle tipologie di invalidità che non sono incluse in tale tabella, l’istituto assicurativo può prevedere una specifica perizia medica.

L’assicurazione infortuni relativi all’ipotesi di morte derivante dall’infortunio comporta, per il beneficiario, il risarcimento o una rendita nella polizza infortuni dall’assicurato. V’è anche la possibilità di non indicare un beneficiario delle assicurazioni infortuni. In tal caso, si procederà alla suddivisione in parti uguali del risarcimento fra tutti gli eredi del contraente la polizza.

Lascia un commento