Lettera per la disdetta dell’assicurazione

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Scegliere un’assicurazione è facile e difficile allo stesso tempo. La scelta è la modalità di scelta è totalmente soggettiva: c’è chi preferisce un rapporto diretto, personale con l’assicuratore, guardarsi negli occhi e parlare delle condizioni, spiegare le proprie esigenze e terminare il tutto con la stretta di mano che a volte significa più di una firma e c’è, invece chi preferisce un rapporto più impersonale o semplicemente attraverso un comune comparatore scegli l’assicurazione che ritiene più conveniente e confacente alle proprie esigenze valutando più preventivi stando tranquillamente seduto nella poltrona preferita.

Qualunque sia la modalità preferita, occorre sapere che, dal momento che non sposiamo l’assicurazione, è possibile sempre disdirla nei termini determinati dal contratto. Le polizze vita e i piani pensionistici seguono strade un po’ diverse e particolari. Poiché si tratta di versare quote mensili che vanno a costituire un capitale progressivo, in genere i tempi sono dilatati e le norme contrattuali non consentono la revoca dell’assicurazione se non dopo un certo numero di anni.


Quando stipuliamo questo tipo di assicurazione bisogna farsi dei conti seri e ben ponderati perché rischiamo, in caso che non vogliamo o possiamo proseguire i versamenti, di perdere in parte o in toto il capitale accumulato fino a quel momento. Normalmente tutte le polizze con una scadenza determinata si intendono rinnovate per un pari periodo se non interviene una disdetta con l’anticipo determinato dalle condizioni contrattuali. Fa eccezione a questo l’assicurazione auto RC per la quale la legge ha abolito il tacito rinnovo, andando a scadenza il giorno determinato, un anno esatto dopo la stipula. Attenzione, però, perché il tacito rinnovo continua ad essere operante sulle garanzie aggiuntive collegate con la polizza RCA, ad esempio la copertura danni per il conducente, il furto e incendio, la tutela legale eccetera. Se non desideriamo rinnovare la polizza RC, bisogna disdire le garanzie accessorie che, altrimenti, continuerebbero ad essere operative.

Per disdire un’assicurazione soggetta a tacito rinnovo occorre inviare una lettera raccomandata all’assicurazione stessa con ricevuta di ritorno almeno tre mesi prima della scadenza, anche se molte assicurazioni accettano tempi più brevi; per non sbagliare occorre leggere attentamente le condizioni generali di assicurazione, alla voce recesso e disdetta. Nella lettera si deve indicare le generalità dell’assicurato, il numero di polizza, la tipologia della polizza che si intende disdire, la data di scadenza della medesima senza dimenticare di datare e firmare la lettera. Il ritorno della ricevuta della raccomandata deve essere conservata. Il termine di anticipo della disdetta corrisponde alla data di spedizione della raccomandata e non da quella di ricevimento.


Lascia un commento