Lloyds deciderà presto dove trasferirsi

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


La Brexit sta provocando il trasferimento di molte imprese in altri Paesi UE in modo da poter continuare l’operatività anche in caso di blocco nell’accesso al Mercato comune a seguito dell’uscita del Regno Unito dall’UE. Tra le molte località che sono in cima alle preferenze delle aziende ci sono Parigi e Molano, soprattutto per le imprese finanziarie ma quella preferita in assoluto è Dublino, per vicinanza geografica, per la lingua e anche per il regime fiscale favorevole.
I Lloyds di Londra, una delle principali assicurazioni mondiali, sta progettando il trasloco da Londra, anche se molto probabilmente nella Capitale inglese resterà la sede, ma molte attività saranno trasferite altrove.

I Lloyds di Londra vedono il volume d’affari suddiviso in modo vario, con il 15% delle attività nel Regno Unito, l’11% nel resto d’Europa e il 40% negli USA. Il trasferimento di buona parte di attività in un altro Paese UE permetterà il mantenimento e lo sviluppo dei business in Europa. Soltanto nella giornata di ieri Theresa May, la Premier Britannica, ha dichiarato che la Brexit sarà dura e comporterà l’esclusione dal Mercato Comune. Se molte aziende hanno finora atteso gli sviluppi, ora i dubbi sono dissipati.

Lascia un commento