Nuove norme per la revisione dei veicoli

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha finalmente recepito una direttiva della Comunità Europea importante, la direttiva 2014/45. Con il recepimento di questa direttiva a seguito della revisione periodica dei veicoli dovrà essere rilasciato il certificato di revisione su cui saranno riportati i dati rilevati nel corso della revisione stessa e, novità importante, i chilometri risultanti al momento. Questa novità servirà finalmente come contrasto agli illeciti che si possono configurare anche come truffa, messi in opera da persone disoneste che modificano i chilometri risultanti dal contachilometri al fine di aumentare il prezzo di vendita dei veicoli. Ovviamente un’auto sebbene anche datata che sia poco sfruttata vale di più di un’altra con un notevole chilometraggio.

Su questo molti disonesti giocano “tirando indietro” i chilometri. Ora con la nuova normativa questo non sarà più possibile, i chilometri effettivi risulteranno ufficialmente e in maniera certificata dalla revisione stessa. La nuova norma che regola la revisione introduce anche l’obbligo di revisione per i rimorchi superiori a 3,5 Tonnellate e per i trattori con ruote T5 con velocità superiore a 40 Km/h. Ricordiamo che la Revisione periodica è obbligatoria e la mancanza comporta pesanti sanzioni. In caso di incidente con il veicolo non revisionato espone anche al rischio concreto di rivalsa da parte dell’assicurazione, quindi con grave danno economico che diventa drammatico in caso di danni a persone.

Lascia un commento