Offensiva delle Forze dell’ordine contro l’assenza di Assicurazione

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Con l’estate aumenta il flusso di veicoli sulle strade di tutta Italia, soprattutto sui percorsi tra le città e le località turistiche e aumenta di conseguenza il rischio che si verifichino incidenti. Le Forze dell’Ordine, in questo periodo, intensificano la loro presenza sulle strade non solo in senso punitivo ma anche a supporto degli automobilisti. In occasione della loro presenza, però, l’attenzione è focalizzata sulla circolazione di auto sprovviste di assicurazione e le statistiche sono preoccupanti: un veicolo in circolazione su 165 è sprovvisto di assicurazione. Tra i tanti veicoli controllati e trovati in posizione irregolare rispetto alla copertura assicurativa anche un carro funebre.

Intanto l’ANIA, l’associazione delle Assicurazioni italiane, propone, a contrasto del grave fenomeno, che vengano abilitati al rilievo automatico anche i rilievi tramite telecamere dei varchi delle Ztl e i Tutor Autostradali e sulle tangenziali. Il problema è formale, l’assenza di omologazione di questi sistemi che rende inapplicabile un’eventuale sanzione elevata con questi strumenti. Ormai da almeno due anni lo Stato aveva previsto l’uso di questi sistemi per rilevare in automatico, con un confronto istantaneo con le banche dati, l’assenza di assicurazione dei veicoli circolanti ma l’assenza di omologazione rende impossibile il ricorso a tali mezzi.

Lascia un commento