Parte l’obbligo di assicurazione per Avvocati

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Meno di un mese, questo è il Count Down per l’entrata in vigore dell’obbligo di assicurazione per gli avvocati. Si tratta di un obbligo di legge parecchio stringente in quanto è determinato che la copertura assicurativa sia uno dei requisiti per l’esercizio della professione forense. In pratica, se un avvocato non provvede a dotarsi di un’assicurazione, il passo successivo sarà la cancellazione o almeno la sospensione dall’Albo professionale che è la conditi o sine qua non per lavorare come avvocato. Il termine per adeguarsi a tale obbligo è l’11 ottobre prossimo. In realtà le coperture previste sono due: una per la copertura della responsabilità civile per danni a clienti e a terzi nell’esercizio della Professione, estesa oltre che all’Avvocato, anche ai suoi collaboratori e ai familiari.

La seconda copertura è relativa ad infortuni che possono sopravvenire in occasione di lavoro per se e per i collaboratori. Per la Responsabilità civile il massimale previsto dalla legge è non superiore a 10 milioni di Euro mentre per la polizza infortuni il massimale deve essere non superiore a 100 mila Euro per il caso morte o invalidità permanente totale e una diaria a favore dei collaboratori non superiore a 50 Euro al giorno in caso di inabilità temporanea. Ricordiamo che il principio di infortunio è un danno traumatico improvviso, quindi da questo si intendono escluse le malattie che non sono né traumatiche né improvvise, per quanto possano essere a rapida insorgenza.


Lascia un commento