Polizza con Franchigia

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Le polizze con Franchigia si basano sul presupposto che, quando si fa un incidente esiste un limite, uno spartiacque, che segnala quando il risarcimento spetta alla compagnia assicurativa o tocca invece a colui che ha causato l’incidente stesso (in questo caso è sempre la compagnia assicurativa che paga in un primo momento, ma che poi si rivale richiedendo la somma all’assicurato). Questa linea di confine è rappresentata dalla franchigia, ovvero da una quota (espressa in numero assoluto) che rappresenta la parte del danno non coperta dall’assicurazione. La franchigia viene stipulata e decisa in una clausola del contratto di assicurazione: più alta sarà la franchigia, più bassa sarà la vostra tariffa assicurativa. In sostanza se avete stipulato una polizza con franchigia con una soglia di 500 euro, in caso di incidente con danni per importi inferiori a 500 euro, l’assicurazione pagherà il danno, ma poi voi dovrete rimborsare all’assicurazione stessa il medesimo importo.

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Esistono due i tipi di polizze con Franchigia: una relativa e una assoluta. Nel primo caso ipotizzando di fissare la franchigia a 500 euro, potrete contare su un rimborso totale per tutti i danni superiori a 500 euro, ma nel caso di danni di importo inferiore, il risarcimento spetterà a voi. Nel caso della franchigia assoluta, invece, toccherà a voi sborsare sempre fino a 500 euro, relegando alla compagnia assicurativa solo la differenza nel caso di danni di importo superiore (per danni di 1500 euro, per esempio, voi pagherete i 500 euro e la compagnia assicurativa i restanti 1000).

Esistono due i tipi di polizze con Franchigia: una relativa e una assoluta. Nel primo caso ipotizzando di fissare la franchigia a 500 euro, potrete contare su un rimborso totale per tutti i danni superiori a 500 euro, ma nel caso di danni di importo inferiore, il risarcimento spetterà a voi. Nel caso della franchigia assoluta, invece, toccherà a voi sborsare sempre fino a 500 euro, relegando alla compagnia assicurativa solo la differenza nel caso di danni di importo superiore (per danni di 1500 euro, per esempio, voi pagherete i 500 euro e la compagnia assicurativa i restanti 1000).

Lascia un commento