Polizze danni: il ciclone Egon ha provocato danni assicurati per 234 milioni

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Quando la natura si scatena non c’è nulla da fare, si possono solo contare i danni e mettere al riparo le persone per evitare che ai danni materiali si aggiungano costi umani. A gennaio di quest’anno, precisamente nelle giornate del 12 e 13 gennaio, molti ricorderanno la forte ondata di maltempo che ha colpito in particolare la Francia e la Germania. Si è verificata una situazione meteorologica particolare in cui un fronte freddo si è associato alla formazione di un ciclone dando vita ad un tremendo scatenarsi delle forze della natura. Come ormai consuetudine, al ciclone è stato dato un nome, Egon. Ebbene tale ciclone associato al fronte freddo ha dato luogo a terribili precipitazioni sotto forma di piogge e di copiose nevicate in alcune zone. Sono stati notevoli i danni all’economia, in tutti i settori, residenziali, commerciali, industriali, agricoli. Per fortuna la copertura assicurativa per danni di questo genere in quelle zone è abbastanza diffusa, per cui almeno in tanti hanno potuto recuperare in senso economico.

Il costo stimato in un promo momento, per le assicurazioni, era di 212 Milioni di Euro, molto di più la stima dei danni totali, naturalmente. Ora, ad alcuni mesi di distanza, si può fare una stima più precisa, quasi definitiva che è stata aggiornata a 234 milioni di Euro. Purtroppo in Italia La penetrazione assicurativa in questo ramo danni è decisamente bassa, buono per le assicurazioni in caso di danni, che non si trovano a sborsare quasi nulla ma male per la popolazione che deve tenere sulle proprie spalle in costi dei danni. Peraltro le assicurazioni servono proprio a questo, è il loro mestiere e sarebbe opportuno per lo Stato incentivare l’assicurazione danni per non essere a sua volta costretto a sopportare costi per risolvere i problemi per i cittadini.

Lascia un commento