Prescrizione del bollo di possesso a tre anni

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Una recente sentenza della Corte di Cassazione ha determinato che l’Erario, attraverso la Regione, ha tempo 36 mesi per contestare il mancato pagamento del Bollo. Un tempo, fino al 1982, il Bollo era legato alla
circolazione dei veicoli ma poiché molti che tenevano il veicolo fermo in aree private, in diversi casi questa
tassa non veniva legittimamente versata. Dal 1983 questa tassa è stata trasformata in tassa di possesso, per
cui è sufficiente possedere un veicolo per essere tenuti al pagamento del bollo, a prescindere dall’uso o non
usa che se ne fa. La vecchia auto potrebbe anche essere usata come casa per le galline, il bollo va pagato ugualmente. La Regione, nel caso non risulti il pagamento ha tempo soltanto 36 mesi per contestare, se
l’avviso arriva dopo tale termine, il Bollo non pagato passa in prescrizione e non è più esigibile.

In caso di controllo stradale, le forze dell’ordine hanno la possibilità di verificare in tempo reale l’avvenuto pagamento, non essendoci più l’obbligo di esporlo, e nel caso non risulti pagato il proprietario del veicolo va incontro a pesanti sanzioni che possono anche arrivare al sequestro del veicolo. Dunque, verifica di essere a posto con quest’obbligo di legge e mentre ci sei verifica anche la scadenza dell’assicurazione e provvedi se vedi che è scaduta o in scadenza imminente. E’ anche una buona occasione per verificare se Online ci sono Compagnie che offrono polizze a condizioni più favorevoli.

Leggi anche:  Assicurazione Camper: pensate anche a garanzie aggiuntive

Leggi anche:

Lascia un commento