Quanto bisogna attendere per la liquidazione del furto auto?

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


L’assicurazione per furto e incendio è una garanzia che è possibile inserire come copertura aggiuntiva al momento della sottoscrizione dell’assicurazione. auto o moto. Questa garanzia accessoria, copre l’assicurato per i danni materiali subiti in caso di furto, sia totale che parziale, o nel caso di incendio del veicolo. Per ottenere una liquidazione in tempi più brevi per il risarcimento di furto d’auto, bisogna innanzitutto denunciare l’accaduto alla polizia o ai carabinieri, specificando con cura tutti i dettagli. Bisogna indicare il luogo del parcheggio, l’ora, i documenti che si erano lasciati in macchina,

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Specificare inoltre se il libretto di circolazione era nel veicolo o meno. In seguito, bisogna avvertire la compagnia assicurativa entro tre giorni dalla denuncia, la quale dopo aver richiesto ulteriori documenti si occuperà di avviare la pratica per il risarcimento del furto. Oggi i tempi di liquidazione in caso di furto d’auto sono più brevi rispetto al passato. Prima bisognava attendere che le autorità competenti prendessero in carica la denuncia e avviassero le ricerche del caso. La pratica per il risarcimento veniva velocizzata solo dopo aver presentato il certificato di chiusura dell’inchiesta, ovvero il documento che attestava la fine delle indagini sul furto. Una procedura che richiedeva molti mesi.

Oggi i tempi sono più brevi, la compagnia procede con la liquidazione all’assicurato dopo circa quaranta o cinquanta giorni dal momento che ha ricevuto tutta la documentazione necessaria. I tempi si allungano solo nel caso ci sia in corso un’indagine per richiesta illegittima del risarcimento ovvero, nel caso in cui ci sia il sospetto di reato di fraudolenta distruzione della cose proprie. Per comunicare il furto alla propria assicurazione si deve inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Dopo aver fatto una denuncia di furto alla propria agenzia bisogna consegnare oltre alla copia della denuncia anche l’estratto della cronologia del P.r.a. (Pubblico Registro automobilistico). E’ proprio da questo registro che si scopre il momento in cui non si ha più possesso del veicolo. l’importo risarcito generalmente varia a seconda del tipo di contratto con l’assicurazione, e dai massimali assicurati.

Lascia un commento