Servizi sanitari all’estero: consigli utili

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


La stipulazione di una polizza è sempre consigliata, soprattutto quando si parla di sanità, che è un argomento particolarmente delicato.

Prima di partire è molto importante informarsi su quali servizi sanitari garantisca il Paese in questione e, a questo proposito, è bene stipulare un’assicurazione che copra tutti quegli infortuni o situazioni spiacevoli per le quali sia necessario rivolgersi alla sanità.

Una banale frattura al braccio, ad esempio, potrebbe richiedere, soprattutto in alcuni Paesi, una spesa non indifferente e sicuramente nessuno desidererebbe mai farsi rovinare la vacanza da un inconveniente del genere.

Il Paese che rende maggiormente l’idea in merito ai costi sanitari è rappresentato dagli Stati Uniti.

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Se vi state recando in questa fantastica località, la stipulazione di una polizza sanitaria è praticamente obbligatoria, perchè nel caso vi dovesse accadere un qualsiasi tipo di incidente (noi ovviamente speriamo che non succeda, ma non si può mai averne la certezza) potreste incorrere in problemi molto seri: un’operazione all’appendicite costa ben 10.000 euro, sicuramente molto più di quello che avrete speso per farvi l’intera vacanza.

Proprio per tale ragione, vi consigliamo di essere previdenti ed informarvi su tutti i servizi offerti dal Paese in oggetto prima di partire.

Se state partendo, invece, per un Paese dell’Unione Europea, in caso di bisogno, sarà sufficiente presentare la tessera sanitaria per avere diritto agli stessi servizi ai quali hanno diritto gli abitanti di quel Paese.

Ricordiamo, però, che non tutte le Nazioni dell’Unione Europea prevedono questa iniziativa, quindi è bene avere maggiori informazioni al riguardo. Sul web potrete trovare tutte le indicazioni necessarie per poter scegliere l’assicurazione che si addice maggiormente alle vostre necessità e al vostro itinerario.

Lascia un commento