Terrorismo, è possibile assicurarsi?

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Nessun obiettivo è escluso, questo stiamo imparando dai tanti, troppi attentati terroristici che si stanno verificando ovunque. Qualsiasi occasione in cui vi sia un assembramento di perone è un rischio e se l’Intelligence riesce spesso a scoprire e sventare tentativi di disseminare terrore, morte, dolore, decisamente più difficile è prevenire azioni individuali, estemporanee in cui normali strumenti di vita quotidiana, un furgone, una macchina, diventano strumenti di terrorismo. Molto di più si può fare, probabilmente, non trascurando segnalazioni riguardanti soggetti che potrebbero essere a rischio di radicalizzazione, come è capitato, in verità ma garantire la sicurezza è un’altra cosa.

Cosa si può fare? Intanto per le attività, le imprese, un maggiore controllo degli accessi, un sistema di sorveglianza anche video più efficace per cercare di mettere in atto un minimo di prevenzione ma poi, se disgraziatamente avviene un attentato anche non diretto verso l’attività ma che comunque la coinvolge, ricostruire, ripartire, riprendere la normale vita, questo è contrastare il terrorismo, non farsi terrorizzare, anche se è difficile. Le assicurazioni stanno studiando prodotti adeguati per dare supporto in questo senso e sarebbe opportuno nel limite del possibile darsi copertura in modo almeno di poter ripartire prima possibile dopo eventuali danni provocati dal terrorismo.


Lascia un commento