Togliere il super bollo? La richiesta dell’ACI

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Il Presidente dell’ACI Angelo Sticchi Damiani ha inviato al governo una richiesta affinché dal 2018 venga abolito il Superbollo sulle vetture con potenza superiore a 185 CV. Questa misura fiscale, infatti, nelle intenzioni dell’Esecutivo avrebbe dovuto generare un certo gettito che è stato, invece, di molto inferiore al previsto. Il motivo è che c’è stato un allontanamento degli italiani da quelle vetture di eccellenza italiana, un calo del mercato interno che non ha fatto bene alle imprese e nemmeno allo Stato. Un fallimento, insomma, su tutta la linea. Proprio in virtù dell’inutilità verificata di questa sovratassa che porta i proprietari di auto potenti a pagare per ciascun CV in più rispetto al tetto stabilito a pagare 20 Euro di maggiorazione, non si vede la motivazione per continuare a mantenerlo in essere.


Al crollo del mercato interno delle eccellenze automobilistiche italiane ha corrisposto, invece, un significativo incremento delle esportazioni, segno che il prodotto italiano è valido ma penalizzato sul fronte interno da provvedimenti fiscali che lo deprimono. N Parlamento non tutti sono d’accordo sull’abolizione di questa sovratassa ma c’è anche chi sarebbe d’accordo ma solo a fronte di un aumento delle accise sui carburanti per compensare il minor gettito ma questo significherebbe scaricare indiscriminatamente su tutti gli automobilisti un mancato introito fiscale dalle auto di lusso e nemmeno questa è una cosa molto accettabile. Intanto il bollo auto continua ad essere una tassa tra le più evase come continua ad essere a livelli estremamente alti anche l’evasione assicurativa, nonostante tutti i provvedimenti già intrapresi e le pesanti sanzioni previste per chi circola senza assicurazione.


Lascia un commento