Torna a salire il prezzo delle polizze RC Auto

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


C’eravamo abituati già fin troppo bene, dopo un certo periodo di calo o quantomeno di stabilità dei costi per
l’assicurazione RC Auto, i prezzi sono tornati a salire. Si registra un incremento rispetto ad un anno fa del
3,5% medio con un costo, sempre medio nazionale di 529 Euro. Il dato rappresenta, quindi, un’inversione di
tendenza che non risulta molto comprensibile agli automobilisti. L’inflazione è tornata a salire ma in maniera piuttosto artificiosa, non strutturale, essendo determinata in massima parte dall’aumento dell’energia e dell’orto frutta anche e soprattutto in virtù della minore disponibilità sul mercato legata al maltempo che ha distrutto buona parte delle coltivazioni e in ogni caso segna un timido + 1%. Un altro elemento che gli
automobilisti considerano è il calo dimostrato della sinistrosità stradale che dovrebbe, invece, portare ad un
calo del costo delle polizze.

Sempre secondo le statistiche, abbiamo toccato il record di automobilisti in prima classe, che a sua volta dovrebbe incidere sulla percentuale media del costo assicurativo. Al contrario queste aumentano. Si registra anche, però, una disomogeneità geografica: in Friuli Venezia Giulia, ad esempio, e in Molise si riscontrano riduzioni rispettivamente dell’1,38% e dell’1,45% con costi medi di 375€ e 479€. Restano sempre i più penalizzati gli automobilisti Campani che pagano, in media, 845€ di assicurazione RCA. Secondo l’Osservatorio di Facile.it, il parco auto circolante è tra i più vecchi d’Europa con un’età media di 9,5 anni e coerentemente con questo dato il 42,2% degli automobilisti richiede la garanzia accessoria dell’Assistenza Stradale.


Lascia un commento