Troppi risarcimenti RC negati senza motivazioni: lettere dell’Ivass alle compagnie

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Molti automobilisti stanno lamentando comportamenti di scarsa trasparenza da parte delle compagnie assicurative. Molti, infatti, si sono visti negare il risarcimento in seguito a sinistri stradali senza essere portati a conoscenza delle motivazioni del diniego. Del problema si è fatta carico l’Ivass, l’Istituto di vigilanza sulle assicurazioni. In seguito agli accertamenti effettuati presso le assicurazioni è emerso che le medesime non hanno svolto, spesso, adeguati accertamenti sulla realtà dei fatti che, in diversi casi, avrebbero, invece, dovuto generare l’azione risarcitoria.


Per questo motivo l’Ivass ha inviato una lettera alle assicurazioni esortandole a rivedere i processi di accertamento e, in ogni caso, ad essere maggiormente trasparenti rispetto alla comunicazione con i propri clienti. Una scarsa comunicazione, un diniego risarcitorio non motivato, infatti, porta ad un malcontento dell’utenza e un calo di fiducia sull’operato degli assicuratori. L’Ivass puntualizza che questo non significa agevolare i fraudolenti, contro i quali l’Istituto di vigilanza è ampiamente impegnato ma ad una maggiore attenzione rispetto all’azione di accertamento, senza la quale tuttoil mercato assicurativo può subire danni. Le compagnie hanno tempo fino al 30 aprile del prossimo anno per mettere in atto interventi di revisione dei processi accertativi.


Lascia un commento