Truffa alle assicurazioni, azione della Magistratura capitolina a Nola

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Le forze di Polizia sono intervenute a Nola, nel napoletano, coordinate dal Tribunale di Roma in contrasto ad azioni corruttive finalizzate a truffa nei confronti di assicurazioni. Coinvolti nella vicenda Professionisti locali e anche un Giudice di Pace del circondario di Nola. Il reato che è alla base dell’azione giudiziaria e condotte corruttive e delitti contro l’amministrazione della giustizia, la fede pubblica ed il patrimonio tramite frode. Coinvolti Avvocati che avevano il patrocinio per risarcimenti assicurativi relativi a episodi mai avvenuti che si sarebbero concretizzati grazie alla presunta compiacenza del Giudice di Pace dietro corresponsione di denaro.


La Magistratura romana ha avviato procedimenti verso 7 persone con l’applicazione in due casi di misure cautelari. Cinque misure interdittive sono state inflitte a 3 avvocati, un ingegnere e un medico, che sono stati sospesa dall’attività professionale. Analoga misura nei confronti del Giudice coinvolto nelle indagini. L’operazione che ha visto protagoniste le forze dell’ordine rientra in una più vasta azione della magistratura in contrasto al diffuso e triste fenomeno delle truffe assicurative che provocano, tra l’altro, l’innalzamento dei premi assicurativi, attraverso l’alterazione dei dati statistici che sono alla base del calcolo dei costi e l’innalzamento dei costi stessi sostenuti dalle assicurazioni che ricadono sulle polizze assicurative.


Lascia un commento