Un’auto parcheggiata in una strada privata ha l’obbligo di assicurazione?

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


Lasciare un’auto parcheggiata in strada, sprovvista di copertura assicurativa non è consentito dalla legge. Secondo la normativa vigente: «I veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi, non possono essere posti in circolazione su strade di uso pubblico o su aree a queste equiparate se non siano coperti, secondo le disposizioni della presente legge, dall’assicurazione per la responsabilità civile verso i terzi prevista dall’articolo 2054 del codice civile». La copertura assicurativa non è obbligatoria soltanto per i veicoli che circolano per strada, ma anche per quelli parcheggiati.

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO!


I veicoli in sosta su aree pubbliche o equiparate, secondo le leggi vigenti, sono considerati come veicoli in circolazione. Affinché vengano rispettate e applicate le norme, tutte le strade pubbliche o private, che consentono il passaggio del pubblico, sono legalmente riconosciute come strade di uso pubblico. Un veicolo in sosta, oggettivamente abilitato a circolare potrebbe essere coinvolto in un sinistro e causare danni a terzi.

Leggi anche:  Le assicurazioni auto

Un’auto priva di copertura assicurativa può sostare, per essere in regola con le leggi vigenti, solo in garage o aree private non aperte al transito. Quindi anche un veicolo rotto o comunque danneggiato deve essere assicurato, anche se fermo. Un veicolo rimasto in sosta per un lungo periodo, in una strada abilitata al transito, magari in attesa di rottamazione o in attesa che il proprietario se ne liberi non ha obbligo di assicurazione solo nel caso in cui questo sia ridotto a rottame e quindi non idoneo a circolare.

Un’auto ad esempio, per essere considerata inidonea alla circolazione deve essere sprovvista di pezzi essenziali tipo ruote, motore o volante. Nel caso di veicoli, senza tagliando dell’assicurazione, in sosta in strade private, è quindi lecito richiedere l’intervento delle autorità competenti. Infatti secondo la Cassazione civile un veicolo in sosta in una strada pubblica o equiparata ha l’obbligo dell’assicurazione per la responsabilità civile

Leggi anche:

Leggi anche:  Assicurazioni, decreto legge sulle liberalizzazioni

Lascia un commento